STK1000 Aragon Prove 3 Rinaldi davanti, Scheib cade

STK1000 Aragon Prove 3 Rinaldi davanti, Scheib cade

Michael Rinaldi chiude al comando le prove 3 dell’Europeo STK1000 ad Aragon. Caduta per il cileno Maximilian Scheib

Commenta per primo!

Le prime FP3 stagionali del Campionato Europeo Superstock 1000 chiudono nel segno di Michael Ruben Rinaldi. Il pilota ufficiale Ducati riesce a chiudere la sessione in testa con un tempo di 1’53.204. Caduto a metà sessione Maximilian Scheib, che ha comunque chiuso la combinata delle libere in testa. Altri italiani in top 10 nelle FP3: Tamburini (6°). Faccani (8°) e Vitali (10°).

CRONACA – Il primo pilota a entrare in pista è il danese Alex Schacht, seguito poco dopo da Toprak Razgatlioglu e Federico Sandi. 1’56.198 è il tempo con cui Scheib si porta in testa alla sessione dopo il primo giro cronometrato, mentre Michael Ruben Rinaldi e Maxime Cudeville entrano in pista un po’ più tardi rispetto a tutti gli altri. Il pilota cileno dell’Aprilia riesce poi a migliorare e a girare in 1’54.310, ma poco dopo il miglior tempo diventa l’1’54.199. Scheib risponde subito dopo battendo il francese della Yamaha per soli 57 millesimi.

Dopo 11 dei 30 minuti di prove previsti la maggior parte dei piloti rientra ai box e in top 10 troviamo Scheib, Florian Marino, Marco Faccani, Luca Vitali, Mike Jones, Razgatlioglu, Sandi, Roberto Tamburini, Kevin Calia e Jérémy Guarnoni. Da segnalare che Calia e l’australiano Glenn Scott sono gli unici ad aver migliorato il proprio best lap rispetto alle prove del venerdì. A metà sessione circa arriva la caduta alla curva 2 di Maximilian Scheib. Nel frattempo Razgatlioglu migliora il proprio best lap rispetto a ieri e si porta in testa alla classifica delle FP3 girando in 1’53.916, tempo che il turco riesce poi ad abbassare di qualche centesimo poco dopo. Caduta anche per l’ucraino Ilya Mykahlchyk.

Quando mancano 5 minuti alla fine le prime cinque posizioni sono occupate da Razgatlioglu (unico in grado di girare sotto l’1’54.), Marino, Tamburini, Scheib (fermo a causa della caduta) e Faccani.

Guarnoni e Marvin Fritz si aggiungono ai piloti in grado di migliorare il proprio best rispetto al venerdì, con “Jey” che diventa il terzo pilota a scendere sotto l’1’54. Terzo, e non il secondo, perché nel frattempo Michael Ruben Rinaldi fa segnare un 1’53.204 che non rappresenta un miglioramento rispetto alla combinata FP1-FP2, ma permette al riminese di chiudere la sessione in testa. Il pilota del Ducati Aruba.it Junior Team precede Razgatlioglu, Guarnoni, Marino, Scheib, Tamburini, Fritz, Faccani, Jones e Vitali.

STK1000 Aragon prove 2 Il cileno Maximilian Scheib esalta

STK1000 Aragon prove 1 Doppietta Yamaha con Marino e Tamburini

Foto Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy