Tom Sykes ribadisce i piani ambiziosi per il 2013

Tom Sykes ribadisce i piani ambiziosi per il 2013

Soddisfatto della crescita Kawasaki nell’ultimo biennio

Commenta per primo!

Non è salito sul podio a Phillip Island, pista “ostica” per eccelenza della propria Ninja ZX-10R, ma per la stra-grande maggioranza degli addetti ai lavori Tom Sykes resta il principale candidato alla conquista del titolo mondiale Superbike 2013. Secondo lo scorso anno a 1/2 punto da Max Biaggi, in questa stagione “The Grinner” punta al massimo alloro forte di una Kawasaki Ninja ZX-10R competitiva ed in grado di staccare la concorrenza nei test invernali.

Grazie alla buona base di partenza trovata nel 2012, Sykes ha ribadito i propositi ambiziosi, a cominciare dal secondo round in programma al MotorLand Aragon di Alcaniz, tracciato “di casa” di Provec Racing dove avrà modo di provare a pochi giorni dalla disputa del weekend di gara.

Tra gare e test lo scorso anno abbiamo svolto un grandioso lavoro“, ha dichiarato Tom Sykes. “Questo ci ha permesso di far crescere la moto e lottare al top del Mondiale Superbike. Ho vissuto stagioni difficili e per qualcuno è stato un pò una sorpresa vedermi là davanti, per me è stato importante ricevere tanti apprezzamenti per il lavoro svolto.

Adesso abbiamo più persone che ci tengono d’occhio, ma noi continueremo a lavorare con la stessa metodologia per puntare in alto“, l’opinione di Tom Sykes, giù dal podio a Phillip Island.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy