Superbike: ufficiale, BMW Italia con Toseland e Badovini

Superbike: ufficiale, BMW Italia con Toseland e Badovini

Al debutto la squadra italiana nel World Superbike

Commenta per primo!

Adesso è veramente ufficiale. BMW Motorrad Italia debutterà nel World Superbike 2011 affidando due BMW S1000RR ad Ayrton Badovini e James Toseland. L’accordo è stato annunciato oggi direttamente dalla filiale italiana della casa dell’Elica, che potrà disporre di motori ed elettronica preparati direttamente da BMW Motorrad Motorsport: il team prenderà la denominazione di “BMW Motorrad Italia Superbike Team” nutrendo grandi ambizioni con due piloti di sicuro valore. Di seguito i commenti dei protagonisti di questo progetto. Christian Kremer, Presidente ed AD di BMW Group ItaliaBMW ha nel proprio DNA la costante ricerca della massima performance e di soluzioni innovative, il continuo confronto ed il lavoro in team, il rispetto e la fiducia, oltre ad un chiaro orientamento strategico verso l’obiettivo. Proprio queste sono le fondamenta valoriali su cui si basa la Strategia NumberOne che è la base di qualsiasi scelta strategica di BMW. Questa strategia ha guidato il Management della filiale italiana nella decisione di entrare nel mondo delle competizioni sportive di velocità, nel 2010, e di proseguire, coerentemente con i valori strategici, con la decisione di partecipare al prossimo Campionato Mondiale Superbike 2011, con un’ovvia ed importante crescita dell’impegno e delle responsabilità. L’ingresso nel mondo delle competizioni sportive è stato anche dettato dall’esigenza di posizionare la nuova BMW S 1000 RR, la prima supersportiva di BMW Motorrad, e di accreditarla verso un pubblico di esperti ed appassionati. Alla luce dei risultati sono molto soddisfatto sia dal punto di vista sportivo che commerciale. Dal punto di vista sportivo la vittoria della Superstock 1000 FIM CUP 2010 ha dimostrato che il BMW Motorrad Italia STK Team ha saputo capitalizzare la potenzialità di un prodotto vincente, la S 1000 RR e, grazie al lavoro della squadra, ha confezionato un pacchetto eccezionale che, insieme alle doti del pilota, ha portato ad un fantastico risultato. Dal punto di vista commerciale la S 1000 RR ha saputo affermarsi divenendo nell’anno di lancio la sportiva più venduta sul mercato. Affronteremo la nuova sfida del Mondiale Superbike con la stessa professionalità e lo stesso entusiasmo dimostrati sinora, sicuramente coglieremo nuove ed importanti soddisfazioni”. Hendrik von Kuenheim, Presidente BMW MotorradDalla prossima stagione del FIM World Superbike Championship al Team BMW Motorrad Motorsport si affiancherà un Team supportato dalla Casa Madre, il BMW Motorrad Italia SBK Team. Il Team, guidato da Andrea Buzzoni e Serafino Foti, ha già maturato una significativa esperienza nel racing. Nel 2010 nella Superstock 1000 FIM Cup il Team di BMW Motorrad Italia ha dimostrato le proprie capacità cogliendo un eccezionale successo con la S 1000 RR. Essendo la competizione nel Campionato Mondiale Superbike sempre più dura, sono certo che BMW Motorrad beneficerà di questo nuovo ingresso. Dopo tutto la competizione è la linfa del business. Auguriamo al Team i migliori successi”. Andrea Buzzoni, Direttore BMW Motorrad Italia e Responsabile progetto SuperbikeDopo aver vinto la sfida del mercato, diventando il primo Brand in Italia per volumi di vendita ed aver altresì vinto la FIM Cup nel nostro anno di esordio nelle competizioni, proseguiamo con una rinnovata sfida sul piano sportivo. Abbiamo iniziato a pensare al progetto SBK prima della scorsa estate, un progetto ambizioso, sia per la difficoltà intrinseca che per il poco tempo disponibile, e siamo riusciti a realizzarlo grazie alla forte determinazione, alla passione e alla competenza delle persone coinvolte. Una volta costruito il piano al nostro entusiasmo si è unito l’entusiasmo ed il sostegno diretto del Top Management della Casa Madre che ha abbracciato il progetto, appoggiandolo concretamente, con l’obiettivo di rafforzare una professionale presenza di BMW nelle competizioni. Il BMW Motorrad Italia Superbike Team sarà supportato tecnicamente da BMW Motorrad Motorsport con la fornitura di motori ed hardware elettronico. La collaborazione tra i due Team consentirà un proficuo scambio di esperienze, know-how, soluzioni e idee di sviluppo con l’obiettivo comune di migliorare continuamente le proprie performance. Il Team che affronterà i 2 campionati sarà composto dalla stessa squadra che ha vinto il Campionato Superstock 2010, opportunamente integrata dalla struttura di Daniele Casolari che porta con sé una solida professionalità ed una riconosciuta esperienza nelle competizioni. Serafino Foti sarà il Direttore Sportivo, Gerardo “Dino” Acocella sarà il Direttore tecnico: sono due persone straordinarie e dei professionisti esperti. Sotto la loro guida il Team dovrà essere molto concentrato, durante l’inverno, sul lavoro di sviluppo e preparazione della moto in vista della prossima stagione. Siamo felicissimi di assicurare ad Ayrton, che ci ha dato tante soddisfazioni al nostro esordio nelle competizioni sportive, una meritata promozione. Siamo altrettanto felici di affiancare ad Ayrton un pilota di provata esperienza che ha già vinto 2 volte il campionato del mondo Superbike: James “Giacomino” Toseland che ha mostrato grande motivazione ed entusiasmo per il progetto. Sono certo che il potenziale tecnico della S 1000 RR unito all’esperienza dei membri del Team ci darà grandi soddisfazioni nel nostro secondo anno di attività sportiva”. Serafino Foti, Direttore Sportivo del BMW Motorrad Italia Superbike TeamIl 2010 è stato un anno estremamente positivo, il risultato ottenuto, che ad inizio stagione certamente non ci aspettavamo, è stato eccezionale. Abbiamo lavorato con continuità e con attenzione grazie ad un Team affiatato, competente, solido che aveva un chiaro obiettivo. L’esperienza accumulata nello sviluppo e nella conoscenza della moto ci sarà di grande aiuto nella preparazione della moto per la prossima stagione, perché dovremo confrontarci con le altre Case ufficialmente coinvolte, i Team satellite ed i Team privati che hanno tutti grande esperienza, in un campionato di livello altissimo. I nostri due piloti sono un’ulteriore garanzia di competitività, James Toseland ed Ayrton Badovini non hanno bisogno di presentazioni, insieme potranno sicuramente fare molto bene”. James Toseland, Pilota BMW Motorrad Italia Superbike TeamSono molto contento di essere entrato nella famiglia di BMW Motorrad Italia, già dal primo incontro alla sede di Milano mi sono sentito come a casa. Per quanto riguarda la moto, ho visto l’enorme potenziale della S 1000 RR in pista e mi aspetto un inverno molto impegnativo con il programma di test. Dovrò abituarmi ad un nuovo motore quattro cilindri in linea oltre ad imparare a massimizzarne l’efficacia. La prossima sfida è contribuire allo sviluppo della Superbike BMW ed il lavoro del prossimo inverno sarà finalizzato a raggiungere la miglior condizione per affrontare la stagione 2011. Le gare sono legate al lavoro di squadra ed io sono molto fiducioso delle qualità della squadra e degli ingegneri che BMW Motorrad Italia ha selezionato per questo progetto. Voglio inoltre ringraziare BMW Motorrad Italia per la fiducia che mi ha dimostrato ingaggiandomi”. Ayrton Badovini, Pilota BMW Motorrad Italia Superbike TeamCon il 2010 ho raggiunto due obiettivi: vincere il Campionato Superstock e tornare in Superbike. Non è un sogno bensì il risultato di un lavoro continuo e meticoloso di preparazione alla gara ma anche di concentrazione e di attenzione a tutti quei dettagli che in gara hanno fatto la differenza, oltre che il risultato del continuo ed impeccabile sostegno che ho ricevuto da tutti i membri del Team. Conosco molto bene la S 1000 RR ma so altrettanto bene che dovrò prepararmi ad un campionato impegnativo, lungo e con avversari di grande esperienza e capacità. Sono certo che con James e con il Team lavoreremo nei prossimi mesi intensamente per arrivare pronti all’inizio del campionato“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy