Superbike Test Portimao: Rea e Fabrizio davanti ai “rookie”

Superbike Test Portimao: Rea e Fabrizio davanti ai “rookie”

Tra le novità bene Crutchlow e Haslam su Suzuki

Commenta per primo!

Due giorni dopo la conclusione della stagione 2009 della Superbike sul circuito di Portimao sono stati programmati i primi test collettivi in proiezione del prossimo anno. In poco tempo ci si è dovuti abituare ai nuovi abbinamenti, perchè all’Autodromo do Algarve tanti sono stati i “debutti” o nuovi abbinamenti che dir si voglia. Da James Toseland di ritorno questa volta con Yamaha al primo contatto di Leon Haslam su Suzuki, Max Neukirchner con Honda, Carlos Checa su Ducati e Tom Sykes su Kawasaki, senza scordarci dell’esordio (per modo di dire) del campione Supersport Cal Crutchlow con la Yamaha ex-Spies. Tra le tante novità chi non ha cambiato nulla che si è ritrovato in testa alla classifica, due giovani che nel 2010 partiranno con grandi ambizioni iridate. Jonathan Rea, Honda Ten Kate, e Michel Fabrizio, Ducati Xerox, sono stati i mattatori di queste prove, unici a viaggiare sotto l’1’42” in una classifica “ufficiosa” con qualche discrepanza tra i riferimenti cronometrici tenendo conto di quanto comunicato dallo stesso circuito di Portimao e le squadre. Quel che è certo Rea e Fabrizio sono stati decisamente veloci, sia sul giro singolo che sul “passo”, perfezionando quanto di buono prodotto nel weekend di gara. Il nordirlandese della Honda già parla di “Buoni riscontri in vista del 2010“, per una Fireblade che sta raggiungendo il livello ottimale di sviluppo. Buon segno anche per la Ducati che vede in Michel Fabrizio il più veloce, staccando di 1” il vice-campione del mondo Noriyuki Haga. Al box Ducati Xerox si è lavorato su di una 1198 “quasi” in configurazione F10 per la prossima stagione, con una nuova frizione ed una forcella che ha dato segnali positivi tanto che si è deciso di concludere le prove con mezza giornata d’anticipo. Buono e produttivo anche il lavoro in Aprilia, dove si è potuto contare anche sull’apporto del tester Alex Hofmann con la RSV4 “Laboratorio” e sulla soddisfazione per i tempi di Leon Camier, che con qualche giorno in più di prove ha avvicinato Max Biaggi di soli 8/100, proponendosi così per la seconda moto ufficiale in proiezione 2010 dopo l’esordio di questo finale di campionato. James Toseland con la Yamaha R1 a Portimao Tra le novità assolute di Portimao il più veloce è stato invece Cal Crutchlow, addirittura per lui terzo tempo con la Yamaha ex-Spies. Il Campione del Mondo Supersport 2009 ha girato in 1’42″115, più veloce di Leon Haslam che sembra subito trovarsi a suo agio con la Suzuki Alstare, tanto da rifilare più di 1″ a Sylvain Guintoli che ci ha corso per tutta la stagione. La Yamaha si è detta comunque felice dei tempi cronometrici, sia per Crutchlow, sia per James Toseland, che si è migliorato molto tra un giorno e l’altro senza, per sua stessa ammissione, forzare. Al ritorno è riuscito in ogni caso a ribassare i tempi in gara di Ben Spies e già al secondo giorno ha potuto lavorare sul set-up della YZF R1 (sospensioni, elettronica). Paga 1″ dal suo nuovo compagno di squadra, ma non sembra esser la sua prima preoccupazione. Esordio, o meglio, ritorno con Honda per Max Neukirchner, che ha debuttato con il team Ten Kate con un miglior tempo di 1’43″5 preceduto anche dal suo predecessore Carlos Checa, alla prima presa di contatto con la Ducati-Althea. Leon Haslam con la Suzuki Alstare Per il tedesco era necessario togliersi la ruggine di dosso, perchè tra un problema e l’altro eran 6 mesi che non saliva in sella ad una moto, riuscendo comunque a tenersi alle spalle Guintoli e le Kawasaki ufficiali, dove oltre al neo-acquisto Tom Sykes (con Chris Vermeulen fermo ai box per il contratto vigente con Suzuki MotoGP) hanno girato Joan Lascorz (test premio) ed il tester giapponese Takeishi. In pista anche Regis Laconi con il team DFX Corse che ha fatto girare anche Javier Fores, Fonsi Nieto e Miguel Praia, mentre in Squadra Corse Italia Luca Scassa ha affiancato Vittorio Iannuzzo. HANNspree Superbike World Championship 2009 Test Portimao, Classifica Tempi Ufficiosi 01- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – 1’41.878 02- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 F09 – 1’41.992 03- Cal Crutchlow – Yamaha Sterilgarda World Superbike – Yamaha YZF R1 – 1’42.115 04- Leon Haslam – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 K9 – 1’42.251 05- Max Biaggi – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 Factory – 1’42.710 06- Leon Camier – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 Factory – 1’42.790 07- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 F09 – 1’43.098 08- James Toseland – Yamaha Sterilgarda World Superbike – Yamaha YZF R1 – 1’43.147 09- Carlos Checa – Ducati Althea Racing Team – Ducati 1198 RS – 1’43.425 10- Max Neukirchner – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – 1’43.549 11- Sylvain Guintoli – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 K9 – 1’43.612 12- Joan Lascorz – Kawasaki World Superbike Racing Team – Kawasaki ZX 10R – 1’43.902 13- Javier Fores – DFX Corse – Ducati 1198 RS – 1’44.413 14- Tom Sykes – Kawasaki World Superbike Racing Team – Kawasaki ZX 10R – 1’44.900 15- Vittorio Iannuzzo – Squadra Corse Italia – Honda CBR 1000RR – 1’44.908 16- Alex Hofmann – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 Factory – 1’45.500 17- Regis Laconi – DFX Corse – Ducati 1198 RS – 1’46.458

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy