Superbike: Supersonic nel 2011 con Maxime Berger, è ufficiale

Superbike: Supersonic nel 2011 con Maxime Berger, è ufficiale

Due anni di contratto per l’ex pilota Superstock 1000

Commenta per primo!

Dopo settimane di attesa, l’accordo si è finalmente concretizzato: il giovane Maxime Berger correrà il prossimo anno nel mondiale Superbike con il team Ducati Supersonic Racing. L’annuncio, proveniente da un comunicato ufficiale diramato dalla squadra stessa, definisce una volta per tutte l’ambizioso progetto della compagine italiana che nella scorsa stagione ha visto come pilota Luca Scassa, e che ha ottenuto risultati di rilievo grazie anche ad un pacchetto decisamente competitivo.

Il titolare della squadra, Danilo Soncini, non ha mai nascosto il suo apprezzamento per il talentuoso centauro di Digione, vincitore dell’europeo Stock 600 nel 2007 e protagonista delle tre stagioni successive nella FIM Superstock 1000 Cup con il team Honda Ten Kate Race Junior. L’obiettivo è ora quello di disputare un test entro la fine dell’anno, per prepararsi al meglio in vista del primo round della stagione 2011, in programma a fine febbraio sul tracciato australiano di Phillip Island.

Il biennale firmato dalle due parti è sintomo di una volontà seria di voler portare avanti un progetto a medio termine, con il transalpino che si presenterà in pista con il numero 21, suo anche nelle scorse stagioni, che gli appassionati del mondiale delle derivate dalla serie non possono che associare ad un’icona del motociclismo su pista, ovvero Troy Bayliss.

“Oggi è una giornata importante per me e per la mia carriera” dichiara Maxime Berger. “Sono davvero contento di entrare a far parte del team Supersonic e di iniziare così la mia avventura nel mondiale Superbike. Sin dagli inizi della mia carriera la Superbike è stata per me la classe regina ed il principale obiettivo da raggiungere.

La Stock 1000 mi ha dato tante soddisfazioni, ma ormai mi stava decisamente stretta.Per le mie caratteristiche di guida poi gareggiare su pochi giri non era certo il massimo, mentre in Superbike, con due manche da disputare, potrò dare il meglio di me. Sono lusingato dall’attenzione che Danilo Soncini ha sempre dimostrato nei miei confronti. So che mi ha seguito con interesse e che crede in me. Questo è un grande stimolo che mi porterà a dare sempre il massimo.

Il contratto mi lega al team Supersonic per due anni ed è un aspetto molto importante che mi permetterà di lavorare senza troppe pressioni per potermi adattare alla squadra e a questa categoria così impegnativa. Anche in Superbike voglio mantenere il mio numero di gara che è il 21. Un numero certamente impegnativo e prima di poterlo utilizzare intendo chiedere il permesso a Troy Bayliss. Sarà un ulteriore stimolo a fare bene”.

Valerio Piccini

Servizio Fotografico Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy