Superbike: successo nell’Endurance per Sylvain Guintoli

Superbike: successo nell’Endurance per Sylvain Guintoli

Vittoria e titolo con Suzuki SERT alla 8 ore di Doha

Commenta per primo!

Toccata e fuga nell’Endurance per Sylvain Guintoli. L’ormai ex-portacolori di Suzuki Alstare che nel 2011 sarà in sella ad una Ducati 1198 F10 (aggiornata) del Liberty Racing, ha preso parte all’evento di chiusura del Mondiale Endurance al Circuito di Losail per la classica 8 ore di Doha. Chiamato da Dominique Meliand, al timone di comando da quasi 30 anni del Suzuki Endurance Racing Team (meglio conosciuto semplicemente come “S.E.R.T.”), Guintoli è giunto in Qatar (ancora con la tuta 2010 Alstare) per aiutare Vincent Philippe e Freddy Foray a recuperare i 9 punti di svantaggio in classifica nei confronti del Bolliger Team Switzerland, squadra privata con una buona Kawasaki gommata Pirelli. Il pilota francese già al via di MotoGP e British Superbike ha trovato subito un buon feeling con una Suzuki GSX-R 1000 diversa rispetto a quella condotta quest’anno nel WSBK, equipaggiata da pneumatici Dunlop. Già nelle qualifiche ufficiali Guintoli è stato il più veloce del trio S.E.R.T., dando il suo contributo per la vittoria di gara e campionato. Per Guintoli una bella esperienza nell’Endurance in attesa di provare per la prima volta la Ducati 1198 Superbike nel mese di gennaio, andando ad affiancare Jakub Smrz con l’esordiente team Liberty Racing. Per la cronaca non è stato il primo e l’ultimo caso di “prestiti” dalla Superbike all’Endurance: nel 2007 Max Neukirchner vinse proprio con S.E.R.T la 24 ore di Le Mans.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy