Superbike Silverstone Prove Libere 1: Rea davanti a tutti

Superbike Silverstone Prove Libere 1: Rea davanti a tutti

Partono bene tutti i britannici, soltanto diciottesimo Biaggi

Commenta per primo!

Un ottimo ultimo giro disputato prima del termine della prima sessione di libere, ha permesso a Jonathan Rea di ottenere il miglior riferimento cronometrico, grazie ad un tempo di 1’06.927. Il pilota nord-irlandese, è stato l’unico a scendere sotto il muro dei due minuti e sette secondi, battendo di 77 millesimi un altro pilota britannico, ovvero James Toseland (Yamaha Sterilgarda). Il vincitore di gara uno dello scorso round di Brno, in sella alla Honda Ten Kate, è stato il primo dunque dei piloti britannici in questo primo turno di prove sul circuito di Silverstone, ma anche i restanti piloti d’oltre Manica non sono rimasti sicuramente a guardare.

Tutti nella top ten i centauri del Regno Unito, ultimo di questi in ordine di arrivo Tom Sykes con la sua Kawasaki ufficiale (se si considerano ovviamente i piloti regolarmente iscritti alla stagione, senza contare la wild-card Tommy Bridewell). E’ stata una sessione caratterizzata dal rischio pioggia, tanto che all’inirca dopo mezzora dall’inizio del turno le bandiere bianche con la croce rossa diagonale hanno fatto la comparsa in mezzo alla pista, senza che però la possibilità di asfalto bagnato si concretizzasse sul serio.

Tornando alla classifica, ottima performance per James Toseland, il quale è apparso molto concreto nell’ultimo quarto di turno, inanellando una serie di giri molto veloci. Il pilota nato e cresciuto a Sheffield ha preceduto Leon Haslam (Suzuki Alstare) e il compagno di squadra Cal Crutchlow, con questi ultimi due racchiusi in poco più di un decimo.

Quinto è Troy Corser (BMW Motorrad Motorsport), seguito dal duo Ducati Althea Racing con Shane Byrne più rapido di Carlos Checa (non una rarità, per quanto concerne il primo turno di libere quest’anno), dal primo pilota Aprilia Alitalia Leon Camier (il compagno di squadra Max Biaggi è soltanto diciottesimo) vittima di un problema tecnico nel finale di turno, da Tom Sykes e dal giapponese Noriyuki Haga, che chiude la top ten in sella alla 1198 F10 del team interno Xerox.

Non hanno brillato in questa prima ora di prove i due piloti Honda HM Plant, con Joshua Brookes e Ryuichi Kiyonari rispettivamente quindicesimo e ventunesimo, mentre ultima posizione per il sostituto di Chris Vermeulen, ovvero Akira Yanagawa.

Valerio Piccini

Servizio Fotografico Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy