Superbike: Shinya Nakano annuncia il ritiro dalle corse

Superbike: Shinya Nakano annuncia il ritiro dalle corse

Dopo 13 anni di attività tra MotoGP, 250 e Superbike

Commenta per primo!

Dopo 13 anni di attività, Shinya Nakano ha deciso di dire basta. Domani in una conferenza stampa il pilota giapponese annuncerà il suo ritiro dalle corse, anche a seguito dai problemi fisici riscontrati nell’ultimo periodo (dolori al collo, frattura alla clavicola) che non gli hanno consentito di esprimersi al meglio nella stagione di debutto (e a questo punto unica) nella Superbike con l’Aprilia ufficiale.

Nakano, dopo i successi nei campionati nazionali giapponesi, nel 1999 è passato al Motomondiale nella classe 250cc, dove nella stagione successiva chiuse al secondo posto alle spalle del compagno di squadra in Yamaha Tech 3 Olivier Jacque, con lo storico finale in volata di Phillip Island.

Nel 2001 con la squadra passò in 500cc ben figurando agli inizi con la YZR 500 vestita dei colori Gauloises, chiudendo come migliore dei debuttanti. Nel 2003, in piena era MotoGP, la Yamaha decise di “spostarlo” al team d’Antin, prima del “clamoroso” passaggio con Kawasaki dalla stagione successiva: qualche podio realizzando i migliori risultati della “Verdona” nella categoria.

Nel 2007 un nuovo cambio di casacca, da Kawasaki a Honda del team JiR, per poi correre nel 2008 con il team Gresini, disponendo anche nelle ultime gare di una RC212V ufficiale. Il 2009 è storia recente, con il debutto in Superbike con, a sua volta, l’esordiente Aprilia RSV4: ottimi tempi nei test invernali, solo un quarto posto in Gara 1 a Losail come miglior risultato.

Nel 2010 Shinya Nakano non correrà più, dedicandosi ad altre attività imprenditoriali come nella moda, dove ha dato il via al proprio brand “56 Design”. A quanto sembra Shinya non si staccherà completamente dal motociclismo, decidendo di seguire qualche giovane pilota per aiutarlo nella propria carriera.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy