Superbike Sepang Gara 2: Davies posticipa la festa di Rea

Superbike Sepang Gara 2: Davies posticipa la festa di Rea

Biaggi fuori alla prima curva, tanti errori di Sykes

Tre fatti hanno deciso Gara 2 e posticipato la festa mondiale di Jonathan Rea. Al via un contatto tra Max Biaggi (presentatosi primo alla prima curva) e Tom Sykes, la successiva rimonta di “The Grinner” dalla 17° alla 7° posizione fino ad una scivolata nel corso del quinto giro, ma soprattutto la gran gara di Chaz Davies. Rimasto secondo per tutto l’arco della contesa, il pilota nordirlandese della Kawasaki con due conclusivi giri velocissimi ha avvicinato il gallese della Ducati, tentato il sorpasso, ma la decisa risposta del #7 è valsa la quarta affermazione stagionale del Ducatista, la terza nelle ultime gare portando nuovamente in trionfo la Panigale R che soltanto lui è riuscito a condurre alla vittoria dal 2013 a questa parte. Partito benissimo ed evitata la carambola al via con sfortunato protagonista il grande protagonista di Gara 1 Max Biaggi (rimasto suo malgrado nel mezzo delle due Ninja ZX-10R), l’iridato Supersport 2011 da quel momento in avanti ha viaggiato spedito verso questa perentoria affermazione che tiene matematicamente aperti i giochi-campionato, pur rischiando incredibilmente di compromettere tutto con il clamoroso riaggancio (recuperati quasi 2″) negli ultimi 2 giri.

L’ennesima brillante prestazione di Davies obbliga Jonathan Rea ad accontentarsi del secondo posto davanti a Jordi Torres (buon 3° su Aprilia) e posticipare di un mese abbondante la festa mondiale. Con 144 punti di vantaggio su Davies di fatto soltanto una “formalità” da sbrigare il 20 settembre prossimo a Jerez de la Frontera, con Sykes che ha vanificato ogni possibile intromissione nel contesto-mondiale. Al via un contatto con Biaggi lo ha costretto a rimontare dalla diciassettesima posizione e, una volta arpionata la settima piazza, è finito a terra per un proprio errore al celebre tornantino in salita della “Berjaya Tioman”. Seppur con un problema alla pedana destra l’iridato 2013 è ripartito dalla diciannovesima posizione per poi concludere 14°, lasciando altri punti per strada a vantaggio di Rea e Davies, ora secondo nel mondiale.

Con Max Biaggi, partito benissimo tanto da aggiudicarsi l’holeshot, suo malgrado fuori gioco alla prima curva per il già menzionato contatto con Sykes dopo il sensazionale 3° posto di Gara 1 (a 44 anni compiuti), i colori Aprilia sono stati egregiamente difesi da Jordi Torres, al suo secondo podio in carriera nel Mondiale Superbike dopo il 3° posto di Gara 2 ad Imola. Il due volte Campione CEV Moto2 ha distanziato il trio formato da Sylvain Guintoli, Michael van der Mark e Leon Haslam in lotta per il quarto posto con la top-10 che ha nuovamente premiato Matteo Baiocco (9°), non Niccolò Canepa (11°) mentre Gianluca Vizziello ha portato a termine la corsa in 17° posizione.

eni FIM Superbike World Championship 2015
Pirelli Malaysian Round
Sepang International Circuit, Classifica Gara 2

01- Chaz Davies – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R – 16 giri
02- Jonathan Rea – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.091
03- Jordi Torres – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 5.008
04- Sylvain Guintoli – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 13.130
05- Michael van der Mark – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 15.801
06- Leon Haslam – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 15.970
07- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 24.561
08- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 26.526
09- Matteo Baiocco – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 28.528
10- Roman Ramos – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 31.598
11- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 33.568
12- Leon Camier – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 RR – + 34.806
13- Randy De Puniet – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 46.521
14- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 48.964
15- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati Panigale R – + 49.865
16- Christophe Ponsson – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1’04.171
17- Gianluca Vizziello – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R – + 1’24.837
18- Gabor Rizmayer – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 1’25.068
19- Alex Phillis – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R – + 1’34.051
20- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 2’00.907

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy