Superbike: seconda gara nel V8 Supercars per Troy Bayliss

Superbike: seconda gara nel V8 Supercars per Troy Bayliss

Questa volta a Bathurst per la 1000 kilometri

Commenta per primo!

Dopo il promettente, sul piano prestazionale, quanto sfortunato debutto di Phillip Island, è già tempo per Troy Bayliss di tornare al volante della Holden Commodore preparata dal Paul Morris Motorsports nel V8 Supercars. Per il tre volte iridato Superbike sarà un appuntamento speciale questo weekend a Bathurst, tracciato dove ha conquistato la sua prima vittoria in carriera e dove ha sempre, per sua stessa ammissione, sognato di correre nel V8.

Sul circuito di Mount Panorama, ritenuto da molti quale il tracciato più tecnico e spettacolare del pianeta, Bayliss cercherà di percorrere più kilometri possibili in vista del 2010, quando secondo le proprie intenzioni dovrebbe correre “full-time” nel V8 Supercars.

Non vedo l’ora di correre a Bathurst“, ha dichiarato Troy Bayliss. “Sarà un weekend sicuramente molto impegnativo per tutti i ragazzi del team, è l’appuntamento forse più importante di tutta la stagione. Per me sarà una bella occasione per fare esperienza, dovrò prender confidenza con la macchina e con il circuito nello stesso momento. Io mi sento pronto, anche se mi sarebbe piaciuto percorrere più kilometri a Phillip Island per conoscer meglio la vettura e la categoria. Il mio obiettivo? Fare un ulteriore passo in avanti nella conoscenza della mia Holden, di modo che per il prossimo anno sarà più facile il passaggio da 2 a 4 ruote“.

Con la 1000 kilometri di Bathurst si chiuderà la prima esperienza di Troy Bayliss nel V8 Supercars, anche se non escluso di rivederlo presto in pista in Europa. Sempre in auto, purtroppo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy