Superbike: Ruben Xaus nuovo pilota del team Honda Ten Kate

Superbike: Ruben Xaus nuovo pilota del team Honda Ten Kate

Accordo raggiunto con la compagine olandese per il 2011

Commenta per primo!

L’ultimo tassello per la stagione 2011 del team Honda Ten Kate è stato messo al suo posto: la squadra di Nieuwleusen ha infatti ingaggiato l’esperto pilota catalano Ruben Xaus, reduce da un più che complicato biennio di partecipazione al mondiale delle derivate dalla serie con il team BMW Motorrad Motorsport, e pronto quindi all’ennesima nuova avventura della sua lunghissima carriera, nella quale ha conquistato ben 35 podi in 199 apparizioni.

Xaus era uno dei pochi piloti rimasti in cerca ancora di un ingaggio per il prossimo anno, e il contratto stipulato con la compagine dei Paesi Bassi rappresenta un’ottima prospettiva per la stagione a venire, entrando egli infatti a far parte di un team dall’incredibile esperienza e dal palmares invidiabile nel mondiale delle derivate dalla serie. Grazie al supporto di Honda Europe per i prossimi tre anni, che ha fatto uscire il team gestito da Ronald e Gerrit Ten Kate da una situazione critica a livello di budget, ora il team che nel 2007 ha vinto il titolo piloti con James Toseland può definirsi finalmente a posto per ciò che concerne la partecipazione al prossimo campionato.

“E’ difficile per me descrivere” commenta Ruben Xaus “quanto sono felice di poter correre con il Team Ten Kate. Ammiro da molti anni la passione e la dedizione che mettono nel mondiale Superbike e rappresentano la vera essenza del campionato: sono un concessionario Honda di successo in Olanda, hanno il supporto della Honda Europa e gestiscono un team che ha alcuni dei preparatori più esperti del settore. Hanno dimostrato a tutti il loro valore, vincendo molti titoli mondiale ed hanno il mix giusto, fatto di abilità e desiderio di arrivare.

So che posso centrare altre vittorie nel mondiale Superbike e porterò tutta la mia esperienza delle corse, maturata correndo con moto differenti, per contribuire al raggiungimento del successo globale del team. Vorrei ringraziare Gerrit, Ronald e tutti i ragazzi della Honda per aver creduto in me e nelle mie potenzialità. Mi permetteranno di centrare gli obiettivi che ho e non vedo l’ora di scendere in pista a fine mese per il primo test”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy