Superbike: primo test per Crescent Suzuki senza Hopkins

Superbike: primo test per Crescent Suzuki senza Hopkins

Camier e Seeley proveranno le GSX-R a Portimao

Commenta per primo!

Dopo ben cinque comunicati stampa per annunciare programmi, partnership e piloti, finalmente per il team Crescent Suzuki è arrivato il momento di passare all’azione. Da lunedì 28 a mercoledì 30 novembre la nuova formazione di riferimento Suzuki del Mondiale Superbike prenderà parte ad una tre-giorni di test all’Autodromo do Algarve di Portimao, primo confronto con Aprilia e BMW in prospettiva 2012.

Per anni protagonista del British Superbike (titoli nel 2003 e 2004 con John Reynolds, secondo posto nell’ultimo biennio con Tommy Hill e John Hopkins), la compagine di Paul Denning diretta da Jack Valentine potrà contare sull’apporto tecnico di Yoshimura grazie all’accordo siglato nelle ultime settimane. Crescent Suzuki a Portimao porterà in pista due Suzuki GSX-R 1000 equipaggiate dei nuovi propulsori “made in Yoshimura” e l’elettronica sviluppata da MoTec. Ad occuparsi dello sviluppo ci penserà il neo-acquisto Leon Camier, ma non John Hopkins, tuttora in infermeria per l’ennesima operazione alla mano destra infortunata, atteso al rientro per il mese di gennaio.

Con “Hopper” fuori gioco, Jack Valentine ha deciso di convocare per questi test un pilota sotto contratto Suzuki GB, Alastair Seeley. Campione britannico Supersport 2011 con il team Relentless Suzuki by TAS, il forte pilota irlandese vanta numerose vittorie alla North West 200 (l’ultima quest’anno nell’unica gara disputata tra le Supersport) ed un’esperienza a tuttotondo con le “Gixxer”: nel 2009 ha conquistato il titolo britannico Superstock 1000 mentre nella passata stagione ha preso parte al BSB sempre con Relentless Suzuki, chiudendo al 6° posto in campionato (l’ultimo tra gli eletti per lo Showdown) con una vittoria all’attivo conquistata a Brands Hatch. “Non vedo l’ora di prender parte a questo test, è sempre bello provare una Superbike e con una squadra del calibro di Crescent Suzuki“, ha commentato Seeley destinato a correre nel BSB 2012 con il team Tyco Suzuki by TAS accanto a Joshua Brookes.

Parlando invece di Leon Camier, per lui sarà l’esordio con la Gixxer dopo due stagioni in Aprilia ed il titolo nel BSB 2009 da assoluto dominatore con Airwaves Yamaha. “Non cercherò i tempi sul giro“, ha fatto sapere il giovane pilota britannico che su Twitter ha già svelato la sua nuova moto. “L’importante per me sarà trovare un buon feeling con la Suzuki GSX-R 1000 in vista dei prossimi test“.

Infine il team manager Crescent Suzuki, Jack Valentine, ha anticipato quale sarà il programma di lavoro per i test di Portimao. “Sarà interessante vedere Leon sulla nostra moto“, ha dichiarato Big Jack. “Il nostro principale obiettivo sarà quello di consentirgli di trovarsi a proprio agio con la GSX-R e soltanto in un secondo momento penseremo al cronometro. Ci sarà da provare anche i motori 2012 ed è per questo, con John infortunato, abbiamo deciso di affidarci ad Alastair Seeley: è un pilota di assoluto valore e non mancherà di darci il nostro contributo. E’ vero che abbiamo una grande banca-dati con le Suzuki, ma per noi sarà un vero e proprio primo test con nuovi piloti, moto e meccanici. Per il momento il lavoro in factory è andato bene, adesso contiamo di riconfermarci in pista“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy