Superbike Portimao Qualifiche 2: Rea si conferma

Superbike Portimao Qualifiche 2: Rea si conferma

Distacco minimo per Laverty, Guintoli e Melandri

di Redazione Corsedimoto

Con la pioggia che rappresenta per il momento una minaccia scongiurata, i protagonisti del Mondiale Superbike sono tornati in pista all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão per il secondo turno di qualifiche ufficiali pre-Superpole con la riconferma al comando della graduatoria dei tempi di Jonathan Rea. Il più veloce ieri in 1’43″551, il forte pilota nordirlandese a poco più di 2 minuti dal termine ha fermato i cronometri sull’1’42″645 a ribadire l’ottimo feeling con il tracciato dell’Algarve dove esordì nel Mondiale Superbike 2008, conquistò la Superpole nel 2011 vantando inoltre 6 poi complessivi nell’ultimo triennio.

Rea e la Honda tornano così protagonisti anche in proiezione gara (nonostante gli ormai canonici problemi sulla distanza, un rimarchevole “run” sull’1’43” con lo stesso set di pneumatici a metà sessione), ma a pochi centesimi gli avversari non mancano. A soli 93 millesimi figura un altro pilota dai trascorsi favorevoli a Portimao come Eugene Laverty, secondo a precedere il compagno di squadra e capoclassifica di campionato Sylvain Guintoli con Marco Melandri quarto a 288/1000 dalla vetta, concentratosi insieme al BMW Motorrad GoldBet SBK Team prevalentemente sul lavoro in proiezione-gara. Figura in quinta posizione invece Tom Sykes scontando 4/10 da un velocissimo Rea, distacco raddoppiato per Leon Camier che porta la GSX-R 1000 di Crescent Suzuki in sesta posizione seguito dalle Aprilia RSV4 Factory di Davide Giugliano e Michel Fabrizio, quest’ultimo sceso in pista completando 20 giri dopo i problemi tecnici incontrati ieri nel primo turno di qualifiche ufficiali.

Completano la top-10 Chaz Davies e Loris Baz, un passo avanti per Ayrton Badovini che stacca l’undicesimo crono (seppur a 1″3 dalla testa della classifica) e tiene testa a Carlos Checa scivolato in dodicesima piazza, ma con margine tra i 15 eletti alla Superpole in compagnia di un acciaccato Leon Haslam, Jules Cluzel e Max Neukirchner. Fuori invece Vittorio Iannuzzo, 16° nonostante un buon giro con la Grillini BMW, le Kawasaki Pedercini di Alexander Lundh (17°) e Federico Sandi (19°) così come il rientrante Ivan Clementi con la BMW S1000RR del HTM Racing, attesi in ogni caso in pista alle 12:30 locali per la conclusiva sessione di prove libere pre-Superpole.

eni FIM Superbike World Championship 2013
Autódromo Internacional do Algarve Portimão, Classifica Combinata Qualifiche

01- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – 1’52.645
02- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.093
03- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.142
04- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 0.288
05- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.454
06- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.871
07- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 0.905
08- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 0.920
09- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 0.954
10- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.025
11- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 1.304
12- Carlos Checa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 1.466
14- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.837
15- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 2.025
16- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 2.563
17- Alexander Lundh – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.716
18- Ivan Clementi – HTM Racing – BMW S1000RR – + 2.962
19- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 4.677

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy