Superbike Portimao Qualifiche 2: Biaggi, Sykes, Melandri

Superbike Portimao Qualifiche 2: Biaggi, Sykes, Melandri

I tre candidati al titolo in poco meno di 2 decimi

Commenta per primo!

A 9 minuti esatti dal termine della seconda e conclusiva sessione di qualifiche ufficiali pre-Superpole, all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão è iniziata la caccia al “tempone” per gli attesi protagonisti della Superbike con un acceso confronto tra i due principali contendenti al titolo iridato. Max Biaggi, leader del mondiale, dai box Aprilia seguiva le evoluzioni del suo più diretto avversario Marco Melandri, autore di tre pregevoli tornate consecutive (1’43″181, 1’42″987, 1’43″479) sufficienti per ritoccare la “pole” siglata ieri in 1’43″196. Compreso il momento, il “Corsaro” è sceso in pista con gomma morbida stampando un significativo 1’42″800, con la conseguente e prevedibile risposta dei rivali: Tom Sykes in 1’42″940 si attesta a 140/1000, Melandri non riesce a migliorarsi fermando i cronometri a 471/1000. Va così in archivio la seconda sessione di prove ufficiali con i tre candidati alla corona iridata a braccetto: Biaggi, Sykes, Melandri nell’ordine racchiusi in 0″197, gli unici a scender sotto il muro dell’1’43”.

Un gradito “antipasto” dell’odierna Superpole in programma a partire dalle 15:00 locali (le 16:00 italiane), lasciando alla concorrenza ben poco: a quasi mezzo secondo figurano i rispettivi compagni di squadra Leon Haslam (BMW), Eugene Laverty (Aprilia) e Loris Baz (Kawasaki), scudieri di spessore e velocità validi alleati (sarà proprio così?) in ottica campionato. Sconta invece 6/10 dalla vetta Jonathan Rea, settimo e riconfermato in Honda (insieme a Leon Haslam e ad un nuovo main sponsor: conferenza stampa di presentazione a Portimao oggi alle 18:00), seguito da Leon Camier (Crescent Suzuki) con le Ducati Althea di Davide Giugliano e Carlos Checa a completare la top-10 rispettivamente in nona e decima posizione.

Rientrano tra i 16 eletti per la Superpole anche i due portacolori BMW Motorrad Italia Michel Fabrizio (11°) e Ayrton Badovini (15°), missione compiuta anche per Sylvain Guintoli (12°), il vincitore del Nurburgring Chaz Davies (13°), David Salom (buon 14° su Kawasaki Pedercini) ed il canadese Brett McCormick (16° con una delle due superstiti Ducati del Team Effenbert-Liberty Racing), niente da fare per una manciata di millesimi per Hiroshi Aoyama (tra i 16 quest’anno soltanto a Mosca), John Hopkins e Lorenzo Zanetti, costretto alla resa per un problema tecnico alla propria Ducati 1198 restando fermo in corsia box.

Chiudono il gruppo invece nell’ordine Lorenzo Lanzi (seconda presenza con Liberty Racing) e due bi-Campioni CIV Superbike come Matteo Baiocco (sostituto di Niccolò Canepa in Red Devils Roma, 22°) e Norino Brignola (Grillini BMW, 23°), costretti domani a scattare dal fondo dello schieramento di partenza nelle due gare in programma al “Luna Park” di Portimao.

eni FIM Superbike World Championship 2012
Autódromo Internacional do Algarve di Portimão, Classifica Combinata Qualifiche

01- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – 1’42.800
02- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.140
03- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.197
04- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.478
05- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.483
06- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.636
07- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.641
08- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.736
09- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.758
10- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.768
11- Michel Fabrizio – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 0.900
12- Sylvain Guintoli – PATA Racing Team – Ducati 1198 – + 1.067
13- Chaz Davies – ParkinGO MTC Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 1.072
14- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.444
15- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 1.629
16- Brett McCormick – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 1.680
17- Hiroshi Aoyama – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 1.769
18- Lorenzo Zanetti – PATA Racing Team – Ducati 1198 – + 1.990
19- John Hopkins – FIXI Crescent – Suzuki Suzuki GSX-R 1000 – + 2.065
20- Alexander Lundh – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.358
21- Lorenzo Lanzi – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 2.882
22- Matteo Baiocco – Red Devils Roma – Ducati 1198 – + 3.544
23- Norino Brignola – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR – + 4.091

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy