Superbike Portimao Prove 2: Tom Sykes torna in testa

Superbike Portimao Prove 2: Tom Sykes torna in testa

Il più veloce nell’ultima sessione di prove libere

di Redazione Corsedimoto

Si lavora in ottica gara nei conclusivi 45 minuti di prove libere pre-Superpole all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão e Tom Sykes torna al comando della graduatoria dei tempi. In sella alla Kawasaki Ninja ZX-10R ufficiale KRT il vice-Campione del Mondo ha staccato il miglior riferimento cronometrico in 1’42″879, viaggiando soprattutto con un “ritmo gara” sull’1’43” basso nell’ultimo “run”. Buoni riscontri per “The Grinner” e per la Kawasaki che porta in terza piazza anche Loris Baz, con l’inserimento tra le due Ninja della Aprilia RSV4 Factory condotta da Eugene Laverty, secondo scontando 148 millesimi dalla vetta.

Aspettando la Superpole con Sykes determinato a far sua la quinta pole consecutiva, si attesta su alti livelli in ottica gara Marco Melandri, 4° seppur a 414/1000 dal rivale, meglio del capoclassifica di campionato Sylvain Guintoli (5°), Jonathan Rea (6° ed il più veloce nei due turni di qualifiche ufficiali) e Leon Camier, settimo dovendo abortire un buon giro veloce nel finale per il consueto “traffico dell’ora di punta”.

Ben altri problemi invece per Chaz Davies, incappato in una rovinosa caduta risoltasi fortunatamente senza conseguenze allo scollinamento in uscita dalla curva 8, tratto dove è un attimo perdere il controllo della propria moto e ritrovarsi mestamente a terra. Il gallese, vincitore a Portimao nel Mondiale Supersport 2011, chiude così undicesimo davanti ai nostri Michel Fabrizio (12°) e Davide Giugliano (13°), preceducati dalle Panigale R del Team Ducati Alstare di Ayrton Badovini e Carlos Checa, rispettivamente in 8° e 9° posizione, ma con distacchi invariati rispetto ai precedenti turni di prove nell’ordine di 1″1-1″2.

In coda al gruppo, a completare il novero dei piloti italiani, dalla 17esima alla 19esima posizione nell’ordine Ivan Clementi, Vittorio Iannuzzo e Federico Sandi, loro malgrado fuori dai 15 eletti per la Superpole in programma a partire dalle 15:00 locali, le 16:00 italiane.

eni FIM Superbike World Championship 2013
Autódromo Internacional do Algarve Portimão, Classifica Prove Libere 2

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’42.879
02- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.148
03- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.380
04- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 0.414
05- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.481
06- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.486
07- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.607
08- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 1.121
09- Carlos Checa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 1.250
10- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.254
11- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 1.312
12- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 1.601
13- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 1.737
14- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 1.753
15- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 2.529
16- Alexander Lundh – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 3.987
17- Ivan Clementi – HTM Racing – BMW S1000RR – + 4.351
18- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 5.101
19- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 5.511

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy