Superbike Phillip Island Qualifiche 2: Biaggi avvicina Checa

Superbike Phillip Island Qualifiche 2: Biaggi avvicina Checa

Sorpresa Tom Sykes, la Superpole in 1 solo secondo

Commenta per primo!

Il secondo turno di qualifiche Superbike sul tracciato di Phillip Island non ha riservato sorprese al vertice della classifica, ancora una volta occupato da Carlos Checa. L’alfiere e pilota unico del team Ducati Althea ha mantenuto la vetta grazie al tempo di 1’31.577 fatto segnare nel primo turno di qualificazione. Sebbene non abbia migliorato il proprio best lap, il pilota catalano ha comunque continuato a mostrare un ritmo di altissimo livello in pista.

Le sorprese non sono comunque mancate in questo secondo turno, che ha permesso di definire i sedici piloti che parteciperanno alla Superpole del pomeriggio, tutti questi racchiusi solamente in un secondo. A cominciare dal secondo tempo di Max Biaggi (Aprilia Alitalia), capace di fermarsi a soli 205 millesimi dal best lap di Checa e continuando il miglioramento in pista. Ancora più sorprendente è però il terzo posto di Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) il quale, dopo aver mostrato una buona costanza di rendimento sulla distanza, è riuscito finalmente a mettere insieme i pezzi del puzzle ed a compiere un ottimo giro secco, come mai gli era riuscito fino ad ora.

Quarto classificato è il francese Sylvain Guintoli (Ducati Effenbert Liberty Racing), anch’egli incapace di abbassare l’ottimo tempo ottenuto nella prima sessione. L’ex pilota MotoGP ha preceduto uno stoico Jonathan Rea (Castrol Honda Ten Kate), ancora dolorante a seguito della botta al polso rimediata martedì scorso nei test ufficiali Infront Motor Sports, Eugene Laverty con la prima delle Yamaha ufficiali, un coriaceo Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) ed il compagno di squadra Jakub Smrz.

Nono posto per il “rookie” spagnolo Joan Lascorz (Kawasaki Racing Team), davanti al nostro Michel Fabrizio con l’unica Suzuki Alstare in pista, al giapponese Noriyuki Haga (Pata Aprilia Racing Team) ed a Marco Melandri (Yamaha World Superbike).

Concludono il gruppo dei qualificati per il turno Superpole la wild-card Josh Waters (Yoshimura Suzuki), lo spagnolo Ruben Xaus (Castrol Honda Ten Kate, autore di una caduta nel curvone finale a turno quasi terminato), il pilota di casa Troy Corser (BMW Motorrad Motorsport) e l’inglese James Toseland (BMW Motorrad Italia).

Un ancora febbricitante e debilitato Leon Camier (Aprilia Alitalia) è risultato il primo dei piloti esclusi dalla Superpole, nonché vittima di un problema tecnico alla sua RSV4 1000 Factory. Tagliati fuori anche tutti e tre i piloti Kawasaki Pedercini (la wild-card Bryan Staring, il connazionale Mark Aitchison ed il nostro Roberto Rolfo), con la stessa sorte toccata ad Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia) e Maxime Berger (Ducati Supersonic Racing).

Superbike World Championship 2011
Phillip Island, Classifica complessiva Qualifiche

01- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – 1’31.577
02- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.205
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.236
04- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 0.273
05- Jonathan Rea – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.329
06- Eugene Laverty – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 0.392
07- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.446
08- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 0.489
09- Joan Lascorz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.508
10- Michel Fabrizio – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.531
11- Noriyuki Haga – Pata Racing Team Aprilia – Aprilia RSV4 Factory – + 0.591
12- Marco Melandri – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 0.660
13- Josh Waters – Yoshimura Suzuki Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.836
14- Ruben Xaus – Castrol Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.926
15- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.943
16- James Toseland – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 1.032
17- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 1.270
18- Bryan Staring – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.306
19- Maxime Berger – Supersonic Racing Team – Ducati 1198 – + 1.502
20- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 1.584
21- Roberto Rolfo – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.709
22- Mark Aitchison – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.836

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy