Superbike Phillip Island Qualifiche 1: Michel Fabrizio leader

Superbike Phillip Island Qualifiche 1: Michel Fabrizio leader

A 75 millesimi Laverty, terzo Melandri, Sykes 7°

Commenta per primo!

Tredici piloti racchiusi in meno di 1″, ma con un grande ed atteso protagonista confermatosi al comando della classifica. Al primo weekend da portacolori del team Red Devils Roma in sella ad una competitiva Aprilia RSV4 Factory Michel Fabrizio ha monopolizzato la scena nell’inaugurale giornata di attività al Phillip Island Grand Prix Circuit, teatro del primo appuntamento del Mondiale Superbike 2013. Autore del miglior riferimento cronometrico nella mattinata, a 8 minuti dal termine del primo turno di prove ufficiali “Uragano Mich” ha staccato un significativo 1’31″317 sufficiente per avvicinare la Superpole record 2011 di Carlos Checa (1’30″882) e lasciare a 75 miseri millesimi Eugene Laverty con la Aprilia RSV4 del team interno. Assente nei test in Spagna dello scorso mese di gennaio, con soltanto 4 giorni di prove nell’anno nuovo il pilota capitolino sembra trovarsi a meraviglia con la 4 cilindri di Noale comandando una classifica, secondo consuetudine in Superbike, decisamente “corta” con distacchi contenuti in una manciata di centesimi. Con la Aprilia che inizia ufficialmente l’era del “dopo Biaggi” con due RSV4 in cima al monitor dei tempi, Marco Melandri porta la S1000RR HP4 di BMW Motorrad GoldBet (motore sviluppato direttamente da BMW Motorrad Motorsport a Monaco di Baviera, ciclistica e gestione della squadra ad opera di Feel Racing) al terzo posto a 222/1000 dalla vetta restando a lungo in testa con un buon passo in proiezione gara. Marco Melandri terzo con la BMW HP4 A tutti gli effetti “in scia” alla BMW #33 figura la Suzuki GSX-R 1000 spinta dal propulsore Yoshimura di Leon Camier, quarto tenendo testa ad un trio di connazionali composto da Chaz Davies (5° all’esordio in gara con BMW), Leon Haslam (Pata Honda) ed un Tom Sykes come risaputo non al meglio della forma fisica per la micro-frattura al radio del polso sinistro rimediata nei test privati di settimana scorsa. Distacco contenuto nell’ordine di mezzo secondo anche per la Aprilia Althea di Davide Giugliano, quinto a precedere l’ufficiale Sylvain Guintoli e Jonathan Rea, mentre convincente sempre più in qualità di wild card il bi-Campione (2006 e 2007) dell’Australian Superbike Jamie Stauffer, undicesimo con soltanto 3 giorni di test con le Pirelli considerato che in madrepatria il Team Honda Racing corre con gli pneumatici Dunlop. Sempre a proposito di wild card è provvisoriamente tra i 15 eletti per la Superpole anche Glenn Allerton con la BMW S1000RR dell’Hepburn Motorsport ed iscritta sotto le insegne del Next Gen Motorsports, meglio di Loris Baz (15°) ed un Ayrton Badovini (16°, caduto nella mattinata alla velocissima piega sinistrorsa della “Swan”), preceduto dalle Ducati 1199 Panigale R di Max Neukirchner (13°) e Carlos Checa, dodicesimo con soltanto 7 giri all’attivo a seguito della scivolata di questa mattina alla “Siberia”. L’iridato 2011 e mattatore di Phillip Island (4 vittorie nelle ultime 5 gare disputate nel triennio 2010-2012 con la Ducati 1198) confida di scalare la classifica domani nella conclusiva sessione di qualifiche ufficiali, obiettivo rientrare tra gli eletti per la Superpole invece per Ivan Clementi (17°, HTM Racing BMW), Federico Sandi (19°, Kawasaki Pedercini) e Vittorio Iannuzzo (20°, Grillini BMW), in crescita rispetto allo svantaggio accusato nell’inaugurale sessione di prove libere. eni FIM Superbike World Championship 2013 Phillip Island, Classifica Qualifiche 1 01- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – 1’31.317 02- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.075 03- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR HP4 – + 0.222 04- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.291 05- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR HP4 – + 0.321 06- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.370 07- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.437 08- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 0.476 09- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.546 10- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.567 11- Jamie Stauffer – Team Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 0.667 12- Carlos Checa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 0.746 13- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 0.926 14- Glenn Allerton – Next Gen Motorsports – BMW S1000RR – + 1.035 15- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.180 16- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 1.223 17- Ivan Clementi – HTM Racing – BMW S1000RR – + 1.440 18- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.484 19- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.581 20- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 1.765 21- Alexander Lundh – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.988

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy