Superbike Phillip Island Prove 1-2: Lowes 1°, Bayliss 18°

Superbike Phillip Island Prove 1-2: Lowes 1°, Bayliss 18°

Jordi Torres è secondo e leader della FP2 in Australia

di Redazione Corsedimoto

Suzuki, Aprilia, Kawasaki nelle prime tre posizioni ed una leggenda che, giro dopo giro, trova sempre più il giusto ritmo ritrovandosi già tra i piloti potenzialmente qualificati per la Superpole (1) di domani. L’inaugurale giornata di attività del World Superbike al Phillip Island Grand Prix Circuit ha visto nelle due sessioni di prove libere in programma Alex Lowes ribadire i valori espressi nei Test pre-evento staccando il best lap nel corso della FP1 in 1’30″855, leader di un plotone di otto piloti racchiusi in meno di 1″ dove non manca un sempre più convincente Jordi Torres (2° da ‘Rookie’ nella categoria) ed un ex-Campione del Mondo quale Tom Sykes (3°) mentre Troy Bayliss, dopo aver di fatto ‘saltato’ la prima sessione, attualmente figura in diciottesima piazza a 2″6 dalla vetta e con soli 19 giri compiuti. Questo il verdetto di un Day 1 del WSBK sul tracciato di Victoria con un Alex Lowes, tutt’uno con la Suzuki GSX-R 1000 del Crescent Racing, velocissimo: davanti a tutti (con vantaggio) nella prima sessione con l’1’30″855 valso la ‘pole’ di giornata, ma quinto in una seconda sessione che ha visto Jordi Torres comandare in 1’31″242, in linea con l’1’31″214 conseguito nella mattinata. Ingaggiato dal team Aprilia Red Devils dopo essersi laureato Campione CEV Moto2 e ben figurato in un quadriennio (ma di fatto sole due stagioni ‘a tempo pieno’) di militanza nel Mondiale Moto2 (con annesso podio proprio a Phillip Island nel 2013), il pilota iberico è tra le note positive del venerdì in Australia riuscendo, all’esordio, a ritrovarsi già secondo assoluto nella ‘combinata’ e davanti a Tom Sykes (3° a 0″548 da Lowes) ed al proprio teammate Leon Haslam, incappato in una scivolata senza conseguenze nel pomeriggio al tornantino ‘MG’. Due Aprilia RSV4 RF nella top-4, due Kawasaki nella top-5 grazie a Jonathan Rea, quinto con, a seguire, un’altra tra le note positive di giornata che risponde al nome di Nico Terol. L’ultimo Campione del Mondo 125cc della storia con la Ducati Panigale R dell’Althea Racing è, all’esordio tra le Superbike, già sesto assoluto tenendo testa ad un altro ‘Rookie’ ed iridato Supersport in carica come Michael van der Mark (buon 7° con la Fireblade di Pata Honda) e la Ducati ufficiale condotta da Chaz Davies. Nel novero dei 10 piloti attualmente qualificati per la decisiva Superpole-2 c’è spazio per il Campione del Mondo ‘EVO’ in carica David Salom (9° su Kawasaki Pedercini) e Randy De Puniet (Crescent Suzuki, 10°), traguardo che sfuma provvisoriamente per 2/10 a Leon Camier che con la MV Agusta ufficiale precede un Sylvain Guintoli non al meglio della forma fisica, dodicesimo. In tredicesima piazza davanti a Matteo Baiocco (Ducati Althea) figura invece Sylvain Barrier, tra i piloti finiti a terra nel corso della FP2 insieme a Matt Walters, Gabor Rizmayer e Niccolò Canepa, quest’ultimo con pochi giri all’attivo a seguito di un problema tecnico riscontrato alla propria EBR 1190RX nella FP1. Un discorso similare riguarda il pilota più atteso del weekend, Troy Bayliss: tre soli giri nella mattinata, 16 nel corso della FP2, abbastanza per fermare i cronometri sull’1’33″490, ritrovarsi 18° nella combinata e a 2″635 dalla vetta, ma con una continua progressione velocistica che potrebbe riservare sorprese da qui alle due gare in programma domenica… eni FIM Superbike World Championship 2015 Swann Insurance Australian Round Phillip Island Grand Prix Circuit, Classifica Prove Libere 1-2 01- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’30.855 02- Jordi Torres – Aprilia Racing Team Red Devils Aprilia RSV4 RF – + 0.359 03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.548 04- Leon Haslam – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 0.611 05- Jonathan Rea – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.686 06- Nico Terol – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 0.759 07- Michael van der Mark – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 0.838 08- Chaz Davies – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R – + 0.893 09- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.000 10- Randy De Puniet – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.026 11- Leon Camier – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 – + 1.280 12- Sylvain Guintoli – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 1.474 13- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 1.538 14- Matteo Baiocco – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 1.710 15- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati Panigale R – + 2.205 16- Matt Walters – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.236 17- Roman Ramos – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 2.338 18- Troy Bayliss – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R – + 2.635 19- Jed Metcher – Race Center Demolition Plus – Kawasaki ZX-10R – + 2.959 20- Niccolò Canepa – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 3.119 21- Santiago Barragan – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R – + 3.466 22- Larry Pegram – Team Hero EBR – EBR 1190RX – + 3.739 23- Gabor Rizmayer – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 3.778 24- Christophe Ponsson – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R – + 5.261 25- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 5.844

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy