Superbike Phillip Island: Max Biaggi “Stessi problemi”

Superbike Phillip Island: Max Biaggi “Stessi problemi”

Partirà dalla terza fila nelle due gare di domani

Commenta per primo!

Chattering, vibrazioni. Terminologia diversa, stessi problemi riscontrati da Max Biaggi a Phillip Island, avvertiti nel corso di tutto il weekend australiano della Superpole. Nonostante la determinazione e qualche scelta azzardata il “Corsaro” resta indietro in classifica, solo 11° in griglia di partenza, escluso dalla conclusiva sessione finale della “Superpole-1”. Le due manche per domani si preannunciano difficili…

Il problema resta lo stesso, soffriamo troppo le asperità dell’asfalto e questo ci crea saltellamenti e fastidiose vibrazioni“, afferma Max Biaggi. “Così non possiamo sfruttare l’angolo di piega e le linee ideali e quindi non utilizziamo la nostra potenza a disposizione. I nuovi pneumatici da qualifica inoltre non ci aiutano perché, per durare più giri, non offrono il grip necessario che servirebbe per fare il tempo“.

Escluso dalla Superpole-1, Max Biaggi con l’Aprilia Alitalia partirà dall’undicesima posizione in griglia per due manche che si prospettano davvero difficili.

Come lo scorso anno Phillip Island si dimostra un tracciato difficile per noi, non riesco a guidare come dovrei perdendo decimi preziosi lungo la pista”, ricorda il quattro volte Campione del Mondo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy