Superbike Phillip Island: Jonathan Rea “Scoprire i problemi”

Superbike Phillip Island: Jonathan Rea “Scoprire i problemi”

Qualche difficoltà imprevista in casa Ten Kate

Commenta per primo!

Bene nei test di settimana scorsa, in leggera difficoltà nel venerdì di prove a Phillip Island. Il team Ten Kate e Jonathan Rea hanno riscontrato problemi imprevisti nei due turni del programma odierno di attività: riuscire subito a sfruttare le gomme non ancora in temperatura, difficoltà di inserimento in un paio di curve. Non si dispera il nord irlandese, settimo nelle prime qualifiche ufficiali.

E’ difficile comprendere da dove possono venire questi problemi“, ha ammesso il vincitore di tre gare nel World Superbike. “Se non altro abbiamo ancora due turni domani per capirlo. Abbiamo un’idea su quali gomme utilizzare domenica in gara, ma non riusciamo a sfruttarle nei primi giri, in più la moto ha delle reazioni differenti in qualche curva. Il lavoro oggi è stato davvero duro, non siamo riusciti a completare un giro buono. Penso che miglioreremo domani“.

Ronald Ten Kate, team manager della squadra pluricampione del mondo, ha confermato questi problemi anche per Max Neukirchner, piuttosto veloce con gomme usate, non altrettanto con pneumatici “freschi”. Il pilota tedesco, all’esordio con la squadra olandese, non si spiega questi problemi.

Posso dire che è davvero frustante questa situazione. Con gomme rodate andiamo bene, nel pomeriggio con gomme nuove si avvertivano eccessive vibrazioni. Non sappiamo esattamente dove sia il problema“, ha spiegato Neukirchner, caduto senza conseguenze nei primi giri del turno mattutino di prove.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy