Superbike Phillip Island: debutto difficile per Shinya Nakano

Superbike Phillip Island: debutto difficile per Shinya Nakano

Cinque punti all’esordio in Superbike per il giapponese

Per Shinya Nakano quello di Phillip Island è stato l’esordio assoluto nel Mondiale Superbike. A tratti il pilota giapponese, che su questo tracciato perse in volata il titolo 250cc con l’allora team-mate in Yamaha Tech 3 Olivier Jacque, ha dato segnali incoraggianti in vista del prosieguo della stagione, anche se sul traguardo con la debuttante Aprilia RSV4 ha portato a casa solo cinque punti, frutto di un dodicesimo ed un quindicesimo posto.

In Gara 2 abbiamo montato un altro pneumatico ed il chattering era diminuito moltissimo, infatti sono partito molto bene ritrovandomi subito in sesta posizione“, ricorda Shinya Nakano. “A metà gara le gomme sono calate e non potevo più spingere come all’inizio, così sono scivolato fino alla dodicesima posizione. Dobbiamo migliorare il set del motore perché quando cala il grip diventa difficile gestire la potenza della moto. L’aspetto positivo è che quando il feeling è buono posso stare davanti e lottare con i primi

Ci proverà a Losail tra due settimane, dove l’Aprilia RSV4 dovrebbe essere avvantaggiata sul lungo rettifilo dei box e nelle caratteristiche del tracciato del Qatar.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy