Superbike: ottimi tempi per la Kawasaki a Sepang

Superbike: ottimi tempi per la Kawasaki a Sepang

Sykes e Lascorz sviluppano la Kawasaki 2011 in Malesia

Commenta per primo!

Se Chris Vermeulen dopo una sola giornata di prove, di comune accordo con la squadra, ha deciso di tornare in Australia per proseguire nella riabilitazione in vista dell’esordio stagionale a Phillip Island, i suoi team-mates in Kawasaki Paul Bird Motorsport Tom Sykes e Joan Lascorz non si sono risparmiati nella quattro-giorni di test a Sepang. Affiancati dal tester (e pilota MSS Colchester Kawasaki nel BSB) Stuart Easton più Akira Yanagawa con la Ninja in versione JSB1000, la coppia Kawasaki PBM ha diversificato il lavoro nella conclusiva giornata di attività in Malesia. Al bando comparativi test di sospensioni, geometrie del telaio, una nuova aerodinamica (pur rispettando in pieno il restrittivo regolamento FIM in materia) ed un propulsore “evo”, con il risultato di spiccare tempi molto positivi: Sykes e Lascorz in 2’04” sul giro “secco”, 2’05” sul passo gara. Niente male pensando che le MotoGP a Sepang sono sul 2’01”-2’02” con condizioni del tracciato decisamente migliori… “L’ultimo giorno di test è stato positivo“, spiega Paul Risbridger, Team Manager Kawasaki PBM. “C’è stata la possibilità di girare dalle 9 alle 14, con Tom (Sykes) che è riuscito a completare il programma di prove con buoni progressi in materia di set-up viaggiando con un best time di 2’04” ed un passo gara costante sul 2’05”. Non avevano qui a Sepang gli pneumatici da qualifica e questo è senza dubbio positivo e di buon auspicio. Per quanto riguarda Joan (Lascorz) non è ancora al 100 % e per questo ha girato solo lo stretto necessario, ma i suoi tempi sul giro sono stati più che positivi. Provare 4 giorni qui è stata la scelta giusta, anche perchè nonostante la pioggia siamo riusciti a verificare tutte le aree importanti per lo sviluppo della moto“. I due piloti hanno confermato queste positive impressioni sulla nuova Ninja ZX-10R. Joan Lascorz, al secondo test dopo un primo shakedown invernale ad Almeria, ha dimostrato di aver trovato un buon feeling con la 1000cc dopo anni di Supersport. “Non sono ancora al 100 %, ma a Sepang ho imparato molto dalla nuova moto e dalla squadra. Adesso mi aspettano i test di Portimao, devo lavorare con l’obiettivo di ritrovare la piena forma fisica“. Più attendibile l’opinione di Tom Sykes in merito alla nuova moto, lui che ha percorso più kilometri di tutti sin dallo scorso mese di agosto. “Posso esser soddisfatto dell’esito di queste prove, nei primi due giorni siamo andati abbastanza bene, ma il grande passo in avanti lo abbiamo compiuto nella conclusiva giornata di test. Le modifiche nelle geometrie del telaio ci hanno consentito di trovare un buon bilanciamento e ora la moto si adatta al mio stile di guida: da qui partiremo per lo sviluppo in previsione dell’inizio del campionato. Ci è mancata soltanto la possibilità di provare un giro da qualifica, ma nonostante questo siamo stati molto veloci“. Adesso il Kawasaki Racing Team ritorna in Europa per provare dal 26 al 28 gennaio all’Autodromo do Algarve di Portimao per i test ufficiali Infront MotorSports, primo confronto diretto dell’anno nuovo con la concorrenza del World Superbike.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy