Superbike Nurburgring Gara 1: Spies vince una gara capolavoro

Superbike Nurburgring Gara 1: Spies vince una gara capolavoro

L’americano ha la meglio su Noriyuki Haga solo nel finale

Commenta per primo!

Ben Spies compie il capolavoro sul circuito del Nurburgring , nella prima gara dell’undicesimo round del mondiale Superbike. Con un ultimo giro di 1’56.558 e approfittando di una sbavatura di Noriyuki Haga, fino a quel punto incollato al texano, ha distrutto le difese del giapponese e si è involato per un successo che entrerà a pieno titolo nella storia del motociclismo e della competizione.

Una lotta tra fuoriclasse che ha visto il nipponico pilota del team Ducati Xerox prendere la testa della corsa sin dall’inizio e mostrare subito gli artigli nella prima parte di gara, tenuto a bada solamente da un Jonathan Rea che con la sua CBR 1000RR nei primi giri pareva in grado di lottare per la vittoria.

Ben Spies, dal canto suo, con non poca difficoltà è riuscito alla quinta tornata a sopravanzare Rea, faticando a tenerlo a bada, mentre Haga portava il suo distacco dal duo inseguitore fino a un secondo e mezzo. Una volta tolto di mezzo il nord irlandese, “Texas Terror” ha estratto dal cilindro un ritmo gara inaspettato, che gli ha permesso in pochi giri di colmare il gap con “Nitronori” culminato al decimo giro con un sorpasso alla chicane prima dell’ultima curva, senza possibilità di replica.

Ma la gara non si è conclusa in quel momento, accendendosi in una lotta che ha visto i due incollati fino all’ultimo giro e sempre capaci di un ritmo gara forsennato, fatto di giri sempre sotto al record del circuito. Haga ha provato a resistere in tutti i modi al forcing del centauro americano di casa Yamaha World Superbike, provando in tutti i modi un sorpasso che è andato diverse volte vicino al compimento.

Ben Spies ottiene così l’ennesimo successo in questa che è la sua prima stagione nel mondiale delle derivate dalla serie, riducendo il distacco da Noriyuki Haga a sole due lunghezze. Il cambio di leadership nella classifica piloti diventa quindi possibile, nella seconda gara in programma alle 15:30.

Chiude il podio un ritrovato Carlos Checa, che precede di pochi millesimi sul traguardo il compagno di squadra nel team Ten Kate Jonathan Rea. Quinto è Max Biaggi, il quale riesce nel finale ad avere la meglio sul britannico Leon Haslam mentre l’altro pilota Ducati Xerox, Michel Fabrizio, ha la meglio su un competitivo Troy Corser per la settima posizione finale.

Ricordiamo che la gara era stata interrotta al primo giro per una terrificante caduta innescata da John Hopkins, che ha coinvolto tra gli altri i due piloti della squadra Paul Bird Motorsport Makoto Tamada e Broc Parkes oltre che il nostro Vittorio Iannuzzo il quale in modo incolpevole ha investito lo sfortunato americano del team Stiggy, terminando la sua corsa addosso a Parkes. Trasportati al centro medico del circuito sia Makoto Tamada che John Hopkins sono stati dichiarati fuori pericolo.

HANNspree Superbike World Championship 2009
Nurburgring, Classifica Gara 1

01- Ben Spies – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – 20 giri
02- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 F09 – + 3.850
03- Carlos Checa – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 6.990
04- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 7.109
05- Max Biaggi – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 12.825
06- Leon Haslam – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 1000RR – + 13.243
07- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 F09 – + 14.223
08- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 14.382
09- Tom Sykes – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 17.206
10- Shane Byrne – Team Sterilgarda – Ducati 1198 RS – + 26.547
11- Matthieu Lagrive – Honda Althea Racing – Honda CBR 1000RR – + 27.388
12- Karl Muggeridge – Suzuki Alstare BRUX – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 30.968
13- Jakub Smrz – Guandalini Racing – Ducati 1198 RS – + 31.069
14- Ryuichi Kiyonari – Ten Kate Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 31.188
15- Yukio Kagayama – Suzuki Alstare BRUX – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 40.165
16- Luca Scassa – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 54.897
17- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 1’01.958
18- Roland Resch – TKR Suzuki Switzerland – Suzuki GSX-R 1000 K9 – a 1 giro

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy