Superbike: Noriyuki Haga rivolge un pensiero al Giappone

Superbike: Noriyuki Haga rivolge un pensiero al Giappone

Una lettera di “Nitronori” racconta le sue sensazioni

Il sito ufficiale del mondiale Superbike, WorldSBK.com, ha da poco pubblicato una lettera proveniente da Noriyuki Haga, il quale si trova ancora attualmente in Giappone dopo esservisi recato a seguito del round di Phillip Island. Ve la riportiamo integralmente qui a seguire, come importante e speciale testimonianza di un pilota amato dai fan e direttamente coinvolto in questa tragedia di livello mondiale.

“Dopo il primo round del mondiale Superbike di Phillip Island, sono tornato nella mia città natale di Nagoya, in Giappone, per fare visita ai miei parenti. Ovviamente ora sto provando a tornare in Europa, per partecipare al secondo round della stagione, in programma il prossimo fine settimana a Donington Park, Regno Unito.

Prima di tutto vorrei ringraziare tutti coloro che mi hanno mandato messaggi e chiamato, in quanto preoccupati per la situazione della mia famiglia e degli amici in Giappone. Vorrei solo farvi sapere quanto ciò ha significato per me, e quanto mi ha fatto piacere! Grazie per tutto l’affetto che mi avete mostrato. Tutta la mia famiglia (Yurie, Akito, Ryota e Kanon) stanno bene, e i parenti che vivono nella zona maggiormente colpita sono salvi.

Siamo davvero colpiti da ciò che sta succedendo in Giappone. Prima il terremoto, poi lo tsunami, e adesso i problemi relativi agli impianti nucleari. Sembra un incubo! E’ davvero orribile la situazione, specialmente nell’area di Sendai. Ho corso lì in passato e ho buoni ricordi di quei posti, ma ora la cosa è semplicemente dura a credersi… davvero triste, triste, triste!”

La mia casa non ha quasi subito danni, solo qualcuno di lieve entità, ma le scosse di assestamento continuano e nonostante questo al momento non è messa male come le altre. Sono davvero a pezzi per tutte quelle persone che hanno perso famiglia e amici in questa tragedia e farò di tutto per ottenere un buon risultato nello spirito del ‘Non arrenderti, Giappone, non arrenderti Tohoku!”.
“Inoltre ho ricevuto notizie confortanti dai nostri amici Yukio Kagayama e Katsuaki Fujiwara, anche per quanto riguarda le loro famiglie, stanno tutti bene!

Ciao, a presto! Nitro-Nori”

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy