Superbike: niente Donington Park per John Hopkins

Superbike: niente Donington Park per John Hopkins

Rientro previsto per la gara di casa a Salt Lake City

Commenta per primo!

A seguito della caduta nei primi giri di Gara 1 (poi cancellata) del Mondiale Superbike a Monza, John Hopkins sarà costretto a saltare il prossimo round in programma a Donington Park. Il pilota californiano, quest’anno al via del WSBK con il team Crescent FIXI Suzuki, ha rimediato la frattura del piede destro ed uno strappo muscolare dei muscoli dell’anca sinistra.

Ulteriori analisi hanno imposto a “Hopper” il forfait per la tappa di Donington Park, tracciato dove lo scorso anno vinse nel British Superbike sempre con una Suzuki GSX-R 1000 del team Crescent.

Nelle prossime ore è attesa la comunicazione su chi sostituirà il forte pilota americano sul tracciato britannico. Va ricordato che a Phillip Island Hopkins, fuori gioco per l’infortunio alla mano rimediato nei test pre-campionato sempre in Australia, era stato sostituito da Joshua Brookes, pilota Tyco Suzuki by TAS nel British Superbike, attualmente al 2° posto nella classifica di campionato.

Per il nativo di Ramona il rientro in gara è previsto a fine mese al Miller Motorsports Park di Salt Lake City, appuntamento di casa per il pilota di punta del progetto Crescent Suzuki Superbike.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy