Superbike Monza Superpole: sempre Tom Sykes in pole

Superbike Monza Superpole: sempre Tom Sykes in pole

Batte le Aprilia e fa sua la terza pole in 4 round

Commenta per primo!

Non c’è niente da fare: da un biennio a questa parte, nessuno in Superpole sembra riuscire a battere Tom Sykes. Ci era riuscito il grande assente della giornata odierna Carlos Checa a Phillip Island, non hanno replicato questo exploit oggi all’Autodromo Nazionale di Monza Eugene Laverty e Sylvain Guintoli. Pur vantando top-speed da primato (337.1 orari senza scia per l’irlandese), nonostante i favori del pronostico, i due piloti ufficiali Aprilia al “Tempio della Velocità” si sono dovuti arrendere a colui che meglio rappresenta il “giro veloce”, in grado nella decisiva “SP3” con una sola gomma da tempo a disposizione (la prima sfruttata nella SP2 è valsa un già di per sè mostruoso 1’41″685) a ritoccare in 1’41″223 il record assoluto della pista ad oltre 200 orari di media, sotto all’1’41″685 siglato nel 2011 da Max Biaggi.

Con questo ruolino di marcia “The Grinner” ha fatto sua la terza Superpole stagionale su quattro round, la quattordicesima in carriera (tutte su Kawasaki), ritrovandosi domani a scattare davanti a tutti e, soprattutto, alle Aprilia RSV4 Factory di Eugene Laverty e Sylvain Guintoli, a braccetto rispettivamente in seconda e terza posizione scontando, nel caso di “Norge”, soltanto 78 millesimi dal crono-monstre del vice-Campione del Mondo in carica, doverosamente premiato in parco chiuso dall’ormai ex “Mister Superpole” (43 in carriera) Troy Corser. Non sono andati invece oltre la seconda fila attesi protagonisti come Jonathan Rea (4° su Honda Ten Kate) ed i nostri Marco Melandri e Davide Giugliano, 5° e 6° con il ravennate penalizzato in SP1 da un problema al corpo farfallato (risolto in tempi-record) al box BMW Motorrad GoldBet SBK Team. Melandri è riuscito ad ottenere un buon quinto crono a precedere un positivo Giugliano su Aprilia Althea, le Crescent Suzuki di Jules Cluzel (7° sul tracciato dove vinse lo scorso anno in Supersport) e Leon Camier più il proprio compagno di squadra Chaz Davies, nono “sprecando” la restante Pirelli da tempo nella SP3 per un “dritto” alla Variante della Roggia.

Non avendo superato la seconda “tagliola” della “SP2”, scatteranno dalla quarta fila Michel Fabrizio (escluso per soli 66/1000 a vantaggio di Camier!), Loris Baz e Ayrton Badovini, dodicesimo ed unico portacolori del Team Ducati Alstare in pista a seguito del forfait di Carlos Checa. Fuori invece alla “SP1” l’altra superstite Ducati 1199 Panigale R dello schieramento di partenza codotta da Max Neukirchner, tredicesimo ritrovandosi accanto in quinta fila le Kawasaki Pedercini di Fabrizio Lai (14° al rientro in sostituzione dell’infortunato Alexander Lundh) e Federico Sandi (15°). In ultima fila, estromessi tra i 15 eletti per la Superpole nel doppio turno di prove ufficiali, Mark Aitchison (Ducati 1098R del Team Effenbert-Liberty Racing), il tre volte vincitore della 8 ore di Suzuka e bi-Campione All Japan Superbike Kousuke Akiyoshi (sostituto dell’infortunato Leon Haslam in Pata Honda) e Vittorio Iannuzzo, diciottesimo nella graduatoria combinata dei due turni di prove ufficiali con la BMW S1000RR del team Grillini. Domani alle 12:00 e 15:30 le due gare in programma, secondo consuetudine al “Tempio della Velocità” di Monza con atteso il “pienone” di un pubblico appassionato e.. motociclista.

eni FIM Superbike World Championship 2013
Autodromo Nazionale Monza, Classifica Tissot-Superpole (SP3)

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’41.223
02- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.078
03- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.319
04- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.575
05- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 0.596
06- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 0.703
07- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.457
08- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.585
09- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 1.732

La Griglia di Partenza

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
02- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
03- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
04- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR
05- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR
06- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory
07- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
08- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
09- Chaz Davies – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR
10- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory
11- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
12- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R
13- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R
14- Fabrizio Lai – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
15- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
16- Mark Aitchison – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1098R
17- Kousuke Akiyoshi – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR
18- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy