Superbike Misano Superpole: Tom Sykes torna in pole

Superbike Misano Superpole: Tom Sykes torna in pole

Giugliano e Guintoli in prima fila, quinto Melandri

Commenta per primo!

Mancava in pole position dallo scorso 12 aprile al Motorland Aragón di Alcañiz. Due mesi abbondanti senza una Superpole sono troppi per uno come Tom Sykes, autore oggi al ‘Misano World Circuit Marco Simoncelli’ della seconda pole position stagionale, la 21esima in carriera nel Mondiale Superbike pareggiando i conti con il leggendario connazionale Carl Fogarty, terzi ad ex-aequo nella graduatoria “All Time” preceduti dai soli Troy Bayliss (26 pole) e Troy Corser (43). Proprio a scapito di quest’ultimo “The Grinner”, domando al meglio la Ninja ZX-10R ufficialmente schierata dal Kawasaki Racing Team, in 1’34″883 ha sottratto il record della pista siglato nel 2010 (su BMW) in 1’35″001, confermando di aver trovato un giro davvero perfetto dell’ex Circuito Santamonica.

La soddisfazione del Campione del Mondo in carica e tuttora capoclassifica di campionato si contrappone ad un pizzico di rammarico per Davide Giugliano, secondo in griglia con la Ducati 1199 Panigale R, a lungo in pole provvisoria fino al record finale dell’avversario, più veloce per soltanto 196/1000. Il pilota capitolino si conferma in ogni caso tra i più competitivi in termini di “time attack”, secondo in una prima fila “multimarca” completata dalla Aprilia RSV4 Factory di Sylvain Guintoli, terzo mostrando i colori della Aprilia 250 vittoriosa proprio a Misano con Loris Reggiani nel 1987 (primo successo internazionale per la casa veneta nel motociclismo su pista), riuscendo a precedere il connazionale Loris Baz (4°) e le altre due RSV4 Factory: la #33 di Marco Melandri (5°, ma con un passo gara da rimarcare), la #24 del team Red Devils Roma condotta da Toni Elias, sesto assoluto ed in 1’35″961 il più veloce nella “Superpole 1”. L’iridato Moto2 2010 conferma quanto di buono espresso a Sepang tenendo testa a (nell’ordine) Chaz Davies, Jonathan Rea, Eugene Laverty e Niccolò Canepa, 10° assoluto in qualità di poleman della classe “EVO” con la Ducati 1199 Panigale R dell’Althea Racing, promosso alla “SP2” grazie al secondo crono assoluto registrato nel corso della “Superpole 1”.

Sfumato per poco più di 3/10 questo traguardo invece per il capoclassifica di campionato della “EVO” David Salom, con la Kawasaki Ninja ZX-10R ufficiale preparata dal Provec Racing costretto a prender il via delle due gare dalla quinta fila con accanto il bi-Campione CIV Superbike e tester Ducati Corse Matteo Baiocco, 4° nella SP1 (e 14° in griglia) con la 1199 Panigale R del Team Grandi Corse, seguito nell’ordine da Ayrton Badovini (Bimota BB3 del Team Alstare), Claudio Corti (MV Agusta F4 RR ora ufficialmente schierata da MV Agusta Reparto Corse senza più la partnership con il Yakhnich Motorsport) e dal rientrante Sylvain Barrier. L’altra wild card, il leader del CIV Superbike Ivan Goi, è invece 18° in griglia con la Ducati 1199 Panigale R del Barni Racing Team a precedere le due Kawasaki Ninja ZX-10R di Sheridan Morais (Team Grillini) e Fabien Foret (MAHI Racing Team India) mentre completano il novero dei nostri portabandiera gli alfieri del Team Pedercini Racing, Riccardo Russo (23° all’esordio da sostituto dell’infortunato Luca Scassa) e Alessandro Andreozzi (24°). Domani alle 10:30 e 13:10 il via delle due gare.

eni FIM Superbike World Championship 2014
Misano World Circuit Marco Simoncelli, Classifica Tissot-Superpole (SP2)

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’34.883
02- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.196
03- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.223
04- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.371
05- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.433
06- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 0.521
07- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R – + 0.719
08- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 0.792
09- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.160
10- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 1.521 (EVO)
11- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.606
12- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 1.632

La Griglia di Partenza

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
02- Davide Giugliano – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
03- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
04- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
05- Marco Melandri – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
06- Toni Elias – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory
07- Chaz Davies – Ducati Superbike Team – Ducati 1199 Panigale R
08- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
09- Eugene Laverty – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
10- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati 1199 Panigale R (EVO)
11- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
12- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
13- David Salom – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R (EVO)
14- Matteo Baiocco – Grandi Corse by A.P. Racing – Ducati 1199 Panigale R (EVO)
15- Ayrton Badovini – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 (EVO)
16- Claudio Corti – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 RR
17- Sylvain Barrier – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR (EVO)
18- Ivan Goi – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R (EVO)
19- Sheridan Morais – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
20- Fabien Foret – MAHI Racing Team India – Kawasaki ZX-10R (EVO)
21- Christian Iddon – Team Bimota Alstare – Bimota BB3 (EVO)
22- Jeremy Guarnoni – MRS Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
23- Riccardo Russo – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R (EVO)
24- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini Racing – Kawasaki ZX-10R (EVO)
25- Bryan Staring – IRON BRAIN Grillini Kawasaki – Kawasaki ZX-10R (EVO)
26- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR
27- Aaron Yates – Team Hero EBR – EBR 1190RX
28- Peter Sebestyen – BMW Team Toth – BMW S1000RR (EVO)
29- Geoff May – Team Hero EBR – EBR 1190RX
30- Michael Savary – Dream Team Company – MV Agusta F4 RR

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy