Superbike Misano Gara 2: Rea batte i Ducatisti, sfortuna Spies

Superbike Misano Gara 2: Rea batte i Ducatisti, sfortuna Spies

Prima vittoria nel mondiale Superbike per Jonathan Rea

Commenta per primo!

Jonathan Rea ha conquistato la sua prima vittoria nel mondiale Superbike battendo in volata i piloti Ducati Xerox, Michel Fabrizio e Noriyuki Haga, nell’ordine alle sue spalle. Purtroppo sfortunata la gara di Ben Spies, solo nono per alcuni problemi tecnici alla sua Yamaha R1 che l’hanno portato a 48 punti di distacco da Haga in classifica generale. La gara ha visto subito problemi al via per Jamie Hacking che non riesce a partire nel giro di ricognizione e viene aiutato da un meccanico presente in griglia. Allo spegnimento del semaforo è subito Haga a prendere il comando seguito da Joanthan Rea ed il poleman Jakub Smrz: ancora problemi per l’americano Hacking, che perde diverse posizioni e naviga nelle retrovie, mentre un problema non ben specificato costringe Ben Spies indietro nel gruppo, fino alla diciassettesima posizione.

La gara prosegue con Haga in testa, seguito da Rea e Fabrizio, il quale riesce a passare Jakub Smrz e a portarsi in terza posizione; al quarto giro, Jonathan Rea passa Haga e si porta al comando del grupone degli inseguitori, trai quali un indiavolato Michel Fabrizio che passa Haga e si lancia all’inseguimento del nordirlandese di casa Ten Kate, staccato di soli due decimi. Un problema tecnico ferma nuovamente Matteo Baiocco, davvero sfortunato nel gran premio di casa. Il settimo giro ha visto l’inizio della battaglia tra Haga e Fabrizio per la seconda posizione dopo il dritto di Smrz nella prima parte del circuito, che lo ha spinto in sesta posizione dietro a Byrne.

Uno straordinario Rea aumenta il suo distacco dalla coppia Ducati che continua a dare spettacolo, con tentativi di sorpasso da parte di Haga che vanno a buon fine alla Quercia: Fabrizio passa cosi in terza posizione ma rimane incollato al compagno di box, mentre sopraggiunge Carlos Checa, ormai a soli cinque decimi dal giovane di Frascati. Grande prestazione per Tom Sykes, il cui talento è sempre stato messo in controluce dall’emergente stella di Ben Spies, che si trova in settima posizione davanti a Lon Haslam.

Haga intanto va a prendere Rea, che tenta disperatamente di resistere agli attacchi e gli chiude la porta davanti al rettilineo: molto bella la battaglia tra idue, con Michel Fabrizio che si riavvicina alla coppia di testa andando così a formare un trio che promette battaglia. Tra Rea e il giapponese ci sono pochi milesimi, mentre un grandissimo Michel Fabrizio beffa il compagno di team con un sorpasso degno di essere rivisto più volte. Subito dopo, Fabrizio sorpassa Rea che riesce a rispondergli subito; e’ uno spettacolo incredibile, lì nelle prime tre posizioni succede di tutto: Michel riesce a passare Rea con l’ennesimo, straordinario sorpasso della giornata, che dimostra il talento incredibile del giovane romano.

La battaglia tra Rea e Haga è serratissima, con il giapponese che sorpassa di forza il ventidueenne di Ballymena, il quale però lo sorpassa nuovamente con una frenata al limite delle possibilità umane. Uscito fortissimo dalla curva del tramonto, nel corso del 18esimo giro Rea ha tentato in più riprese di passare giapponese staccando come sempre di traverso, ma senza riuscirci.

Tutto invariato con Fabrizio al comando, Rea in seconda posizione ed Haga terzo fino al penultimo giro quando, mentre Spies passava Biaggi conquistando la nona posizione, Rea tentava degli attacchi al romano concretizzati solo alla prima staccata dopo il rettilineo all’ultimo giro. Un ultimo giro fantastico durante il qualche il nordirlandese non ha sbagliato niente riuscendo a contenere gli attacchi del romano di casa Ducati e andando così a conquistare la sua prima vittoria nella categoria Superbike. In campionato Haga resta leader a quota 292, Spies è fermo a 48 punti di distacco, 55 per Fabrizio, Jonathan Rea rafforza la sua quarta posizione in campionato. Adesso tutti a Donington!

HANNspree Superbike World Championship 2009
Misano Adriatico, Classifica Gara 2

01- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – 24 giri in 39’11.204
02- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 F09 – + 0.063
03- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 F09 – + 0.457
04- Jakub Smrz – Guandalini Racing – Ducati 1198 RS – + 3.635
05- Carlos Checa – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 4.460
06- Shane Byrne – Team Sterilgarda – Ducati 1198 RS – + 4.538
07- Tom Sykes – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 12.679
08- Leon Haslam – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 1000RR – + 12.763
09- Ben Spies – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 13.237
10- Max Biaggi – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 14.412
11- Yukio Kagayama – Suzuki Alstare BRUX – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 20.073
12- Fonsi Nieto – Suzuki Alstare BRUX – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 20.239
13- Shinya Nakano – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 22.351
14- Ryuichi Kiyonari – Ten Kate Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 24.547
15- Gregorio Lavilla – Guandalini Racing – Ducati 1198 RS – + 24.696
16- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 25.615
17- Broc Parkes – Kawasaki World Superbike Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 31.887
18- Lorenzo Lanzi – DFX Corse – Ducati 1198 RS – + 34.751
19- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 38.061
20- Luca Scassa – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 47.717
21- Matthieu Lagrive – Honda Althea Racing – Honda CBR 1000RR – + 48.973
22- Jamie Hacking – Kawasaki World Superbike Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 51.027
23- Alessandro Polita – Celani Race – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 52.526
24- Vittorio Iannuzzo – Squadra Corse Italia – Honda CBR 1000RR – + 57.589
25- Roland Resch – TKR Suzuki Switzerland – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 1’36.359

Sara Vimercati

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy