Superbike Miller Superpole: incredibile giro di Jakub Smrz

Superbike Miller Superpole: incredibile giro di Jakub Smrz

Battuto Carlos Checa, Biaggi 7° e Melandri 9°

Commenta per primo!

 Jakub Smrz ha conquistato una meritatissima pole position al Miller Motorsports Park, ottenuta grazie ad un ultimo giro pazzesco nella Superpole 3 effettuato con gomma da gara e concluso con il tempo di 1’47″626. Il pilota del Team Effenbert Liberty Racing ottiene così la prima casella dello schieramento per le due gare in programma domani ed ottiene la seconda affermazione in questo frangente dopo la Superpole conquistata nel 2009 in sella alla 1198 del Team Ducati Guandalini.

“Kuba” fa sfumare quindi la possibile quarta pole position sul tracciato di Toeele per Carlos Checa (Ducati Althea), secondo a 186 millesimi ed apparso per quasi tutto il turno in grado di concludere in vetta. Il pilota spagnolo scatterà comunque da una confortante seconda piazza affiancato da Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) e dall’ottimo compagno di squadra Davide Giugliano, in grandissimo spolvero questo fine settimana alla prima presa di contatto con la pista statunitense. Quinto posto e prima casella della seconda fila per Jonathan Rea (Honda World Superbike), a precedere Sylvain Guintoli (Team Effenbert Liberty Racing Ducati) ed il duo Aprilia Racing Team, con il capo classifica Max Biaggi davanti a Eugene Laverty. E’ stata una Superpole beffarda per Marco Melandri (BMW Motorrad Motorsport), spinto fuori dalla top-8 all’ultimo secondo della Superpole 2 proprio dal vincitore Smrz e da Giugliano. Stessa sorte per il compagno di marca del ravennate, Michel Fabrizio (BMW Motorrad Italia GoldBet Superbike), che partirà dalla terza fila, decima posizione in griglia.

E’ andata peggio a Leon Haslam, secondo pilota ufficiale BMW, che è stato fortemente limitato da un problema alla gomma posteriore, a terra al suo primo giro lanciato nella Superpole 1 e costretto ad una mesta tredicesima casella in griglia preceduto da Chaz Davies (ParkinGO MTC Aprilia) e da Lorenzo Zanetti). Turno difficile per Maxime Berger (Team Effenbert – Liberty Racing), che ha concluso quattordicesimo, ma ancora più duro per gli ultimi due piloti classificati in questa Superpole, ovvero Niccolò Canepa (Red Devils Roma Ducati), vittima nel primo mini-turno di una scivolata alla “Release”, l’ultima curva che precede il traguardo, e per John Hopkins (FIXI Crescent Suzuki), che ha faticato a causa di chattering causato da un cattivo comportamento delle gomme sulla sua Suzuki GSX-R 1000.

Superpole 1 –  Carlos Checa (1’48.427)

Si parte subito con tutti i piloti in pista e con il primo inconveniente che ha come protagonista Leon Haslam, che si ritrova con la gomma posteriore a terra nell’ultima parte della pista, durante il suo giro di lancio. I tempi scendono facilmente sotto il minuto e quarantanove con Checa che sbalza Rea dalla prima posizione facendo segnare un crono di 1’48.427. Laverty si issa fino alla seconda posizione a precedere Smrz, Sykes prova a conquistare la leadership ma perde tutto il vantaggio accumulato nel finale del passaggio. Haslam torna in pista dopo il cambio gomme a sette minuti dal termine ed al secondo passaggio lanciato riesce a risalire fino al decimo posto, mentre al contempo viene segnalata la presenza di pioggia nel secondo settore della pista. A due minuti dalla fine della mini-sessione l’allarme relativo alla presenza di gocce di pioggia si estende anche al terzo split, mentre Michel Fabrizio prova a migliorarsi dalla decima posizione, senza però riuscirci. Caduta per Niccolò Canepa alla “Release”, il pilota bresciano stava compiendo un ultimo tentativo per entrare nella top 12.
All’ultimo giro disponibile Chaz Davies e Lorenzo Zanetti (che ha utilizzato entrambe le gomme da tempo) ottengono rispettivamente la decima ed undicesima posizione qualificandosi per la Superpole 2 davanti a Michel Fabrizio, ultimo degli ammessi. Il miglior tempo resta quello di Carlos Checa che conclude davanti a Laverty, Smrz e Guintoli. Haslam è il primo degli esclusi con il tredicesimo crono a precedere Berger, Canepa e Hopkins.

Superpole 2 – Carlos Checa (1’47.990)

Si apre la seconda mini-sessione di Superpole con il sole che torna momentaneamente a fare capolino al Miller Motorsports Park. Rea come al solito è il primo a scendere in pista ma è Guintoli a salire poco dopo in prima posizione con un crono di 1’48.076 a precedere proprio il britannico del team Honda World Superbike e Tom Sykes. Biaggi, momentaneamente in nona posizione, riprende la via del tracciato così come Fabrizio, decimo. Nell’ultimo minuto a disposizione Checa mette in piedi un giro incredibile e con il crono di 1’47.990 balza in vetta, precedendo proprio Guintoli. Smrz e Giugliano dalla decima ed undicesima posizione risalgono rispettivamente in seconda e sesta piazza, buttando fuori dalla top-8 i due piloti BMW Melandri e Fabrizio. Davies e Zanetti sono gli altri due esclusi di questa sessione.

Superpole 3 –  Jakub Smrz  (1’47.626)

Si entra negli ultimi 8 minuti di questa Superpole e Carlos Checa prova  subito a fare la voce grossa con un crono di 1’47.810 che gli vale la temporanea prima piazza, Sykes prova a rispondere ma non riesce a scendere sotto il minuto e quarantotto rimanendo comunque in seconda posizione. Il tempo scorre in fretta per i piloti vista anche la lunghezza del tracciato, a un minuto e mezzo dal termine Smrz si lancia nell’ultimo tentativo con gomma da gara e riesce clamorosamente a far segnare un tempo di 1’47.626 che gli vale la vittoria in questa Superpole davanti a Checa, Sykes e Giugliano. Seconda fila nelle due gare in programma domani per Rea, Guintoli, Biaggi e Laverty.

eni FIM Superbike World Championship 2012
Miller Motorsports Park, Classifica Tissot-Superpole (SP3)

01- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – 1’47.626
02- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.184
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.436
04- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1198 – + 0.594
05- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – + 0.937
06- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 0.942
07- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 1.168
08- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – senza tempo

La Griglia di Partenza

01- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198
02- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198
03- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
04- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1198
05- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team
06- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198
07- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
08- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
09- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR
10- Michel Fabrizio – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR
11- Chaz Davies – ParkinGO MTC Racing – Aprilia RSV4 Factory
12- Lorenzo Zanetti – PATA Racing Team – Ducati 1198
13- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR
14- Maxime Berger – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198
15- Niccolò Canepa – Red Devils Roma – Ducati 1198
16- John Hopkins – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
17- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
18- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR
19- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
20- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
21- Hiroshi Aoyama – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR
22- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
23- Jake Holden – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR
24- Shane Turpin – Boulder Motor Sports – Ducati 1198

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy