Superbike Miller: Michel Fabrizio “Spies troppo forte oggi”

Superbike Miller: Michel Fabrizio “Spies troppo forte oggi”

Due podi per Michel Fabrizio nella trasferta americana

Non c’è stato nulla da fare per Michel Fabrizio al Miller Motorsports Park. Troppo veloce Ben Spies, abbastanza per non consentirgli dopo la terza posizione di Gara 1 di poter ambire alla vittoria della seconda manche, chiusa proprio alle spalle dell’Americano in seconda posizione. Per il romano resta comunque una bella prestazione e, soprattutto, il sesto podio consecutivo nelle ultime sei gare.

La prima manche è stata piuttosto difficile, nel restart mi sono sentito una pallina da ping-pong, con tre o quattro piloti che mi hanno urtato da ambedue i lati facendomi perdere parecchie posizioni!“, ricorda Michel. “Ho dovuto spingere molto e fare parecchi sorpassi per riportarmi a ridosso dei primi, e non è stato facile, ma la voglia di finire sul podio mi ha dato la forza necessaria e sono quindi soddisfatto del risultato. In Gara 2 sono partito bene e ho fatto di tutto per rimanere lì davanti con Ben. Il gap fin dal secondo giro era sempre di 1.5 secondi e ho forzato molto per cercare di chiuderlo, forse troppo, perché negli ultimi giri mi sono reso conto che la gomma anteriore non ce la faceva più ed ho dovuto desistere. Ben era veramente forte oggi per cui non posso lamentarmi del fatto che non ho vinto io“.

Per il pilota Ducati Xerox restano 36 punti importanti per la classifica ed un prossimo appuntamento, quello di Misano Adriatico, dove vuole tornare a vincere e, possibilmente, al secondo posto nella classifica di campionato dove adesso c’è proprio Ben Spies.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy