Superbike Miller Gara 1: Spies vince per distacco

Superbike Miller Gara 1: Spies vince per distacco

Fabrizio terzo, Haga solamente nono

Commenta per primo!

Sul circuito di casa di Miller Motorsports Park, l’americano Ben Spies dimostra tutto il suo talento e vince per distacco entrambe le due heat di Gara 1, fermata nel corso del settimo giro a causa della caduta di Karl Muggeridge. Il texano è partito molto bene in gara uno, accumulando nei sei giri percorsi un vantaggio di quattro secondi prima dell’esposizione della bandiera rossa, amministrando lo stesso nella seconda parte dopo aver sorpassato il giapponese Ryuichi Kiyonari, partito meglio di lui. Complici il nono posto del giapponese Noriyuki Haga, in difficoltà dopo la caduta nelle libere di ieri mattina e una Superpole non esaltante, e la terza posizione finale di Michel Fabrizio, autore di un fantastico recupero nel finale di gara, Spies torna secondo nella classifica mondiale e dimostra come, potendo correre su un circuito che già conosce, è capace davvero di fare la differenza.

In gran spolvero il tean Honda Ten Kate, con il vincitore delle due gare dell’anno scorso Carlos Checa capace di ottenere una convincente una seconda posizione, Ryuichi Kiyonari in quarta piazza e Jonathan Rea appena dietro. Sesto è Max Biaggi, il quale non è riuscito a sfruttare appieno l’incredibile velocità sul rettilineo della sua Aprilia RSV4 e che ha dovuto fare i conti con i secondi persi nella prima parte di gara. A seguire troviamo la sorpresa di giornata, quel Jamie Hacking favoloso interprete e gran conoscitore della pista di Salt Lake City, essendo pilota nella AMA categoria Daytona SportBike. Il pilota americano, ma nato e vissuto fino all’età di 9 anni in Inghilterra, ha mostrato un ottimo feeling con la ZX-10R del team ufficiale gestito da Paul Bird, non facendo rimpiangere a quest’ultimo l’assenza di Makoto Tamada.

Dietro Hacking si piazza un gruppetto di piloti che ha inscenato una bagarre fino all’ultima curva, con il pilota Guandalini Jakub Smrz che ha avuto la meglio sul capo classifica Noriyuki Haga e sui britannici Leon Haslam e Shane Byrne, con quest’ultimo capace finalmente di mostrare il suo talento agli appassionati del mondiale Superbike.

HANNspree Superbike World Championship 2009
Salt Lake City, Classifica Gara 1 (Aggregata Heat 1+2)

01- Ben Spies – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – 21 giri in 38’30.945
02- Carlos Checa – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR1000RR 21 38’40.339 9.394
03- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 F09 – + 12.742
04- Ryuichi Kiyonari – Ten Kate Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 14.276
05- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 14.915
06- Max Biaggi – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 15.461
07- Jamie Hacking – Kawasaki World Superbike Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 22.901
08- Jakub Smrz – Guandalini Racing – Ducati 1198 RS – + 25.425
09- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 RS – + 25.870
10- Leon Haslam – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 1000RR – + 26.093
11- Shane Byrne – Team Sterilgarda – Ducati 1198 RS – + 26.181
12- Yukio Kagayama – Suzuki Alstare BRUX – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 29.275
13- Tom Sykes – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 38.365
14- Gregorio Lavilla – Guandalini Racing – Ducati 1198 RS – + 39.454
15- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 39.513
16- Fonsi Nieto – Suzuki Alstare BRUX – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 48.889
17- Lorenzo Lanzi – DFX Corse – Ducati 1198 RS – + 50.747
18- Jake Zemke – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 1000RR – + 51.446
19- Luca Scassa – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 54.472
20- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 58.525
21- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 1’07.572
22- Erwan Nigon – Yamaha France GMT94 Ipone – Yamaha YZF R1 – + 1’18.092

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy