Superbike: Meregalli parla di Spies “E’ incredibile”

Superbike: Meregalli parla di Spies “E’ incredibile”

Il team manager Yamaha Superbike parla del pilota americano

Deve esser stato un weekend particolare quello di Massimo Meregalli a Phillip Island. Il Team Manager Yamaha si è trovato, specialmente in Gara 2, con delle emozioni indescrivibili: il suo nuovo pupillo, Ben Spies, in lotta con l’ex Noriyuki Haga, che ha lasciato la casa dei Tre Diapason per andare in Ducati. La vittoria nella seconda manche dell’americano ha offerto una gioia incredibile per l’ex pilota protagonista della Supersport, che salito sul podio ha festeggiato Spies, pilota cercato, voluto ed inseguito nell’ultimo “moto-mercato”. Comprensibile la soddisfazione di Meregalli, il quale non ha potuto che spender belle parole per “Elbowz”, che gli uomini Yamaha hanno già imparato ad “amare”, agonisticamente parlando.

Ben è davvero un pilota incredibile“, ha dichiarato Meregalli. “In Gara 2 ha corso davvero alla grande, riuscendo ad attaccare Nori (Haga, ndr) nel momento decisivo, senza offrirgli la possibilità di rispondere. Ha conservato gli pneumatici e quel margine che poi gli è tornato utile nel finale: era al debutto in Superbike, ma ha corso da veterano“.

Massimo Meregalli non si è poi detto preoccupato in vista di Losail, dove entrambi i piloti (Spies e Sykes) arriveranno senza conoscere la pista. “Sarà un problema in molti appuntamenti in calendario“, commenta Maio, “ma non sono preoccupato. Nei test invernali Ben ha dimostrato di sapersi adattare velocemente ai nuovi tracciati, credo sarà così anche a Losail“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy