Superbike: Max Neukirchner parla dell’accordo con Ten Kate

Superbike: Max Neukirchner parla dell’accordo con Ten Kate

Per il 2010 vuole conquistare la top five in classifica

Commenta per primo!

Quanto è importante per Honda Deutschland la firma di Max Neukirchner con il team Ten Kate? Tanto. Tantissimo. La dimostrazione è arrivata in questi giorni, quando è stata consegnata al talentuoso pilota tedesco come “auto aziendale” una Honda CR-V da 160 cavalli ed è stata inviata agli organi di informazione un’intervista dove vengono spiegate le ragioni del passaggio di Max da Suzuki Alstare a Honda Ten Kate, con alcuni passaggi importanti che qui riportiamo.

Ultimamente c’erano stati dei problemi con la mia ex-squadra“, afferma Neukirchner, “che, di fatto, mi avevano liberato dal contratto che già avevo con loro per il 2010. A questo punto sapevamo io ed il mio manager che c’era ancora un posto libero in Honda, per cui ci siamo rivolti a loro per sapere se c’era la possibilità di correr insieme nella prossima stagioni. Non avevo pensato ad altre squadre, so cosa vuol dire esser pilota Honda visto che lo sono stato praticamente in tutte le categorie, 125, 250, Supersport e Superbike. In Ten Kate mi hanno accolto a braccia aperte, volevo correre con un team iper-professionale come loro che hanno una bacheca impressionante di titoli conquistati“.

Neukirchner ha spiegato come si sia arrivati alla firma con Ten Kate Honda, per un vero e proprio accordo…lampo. “I primi contatti ci sono stati nel weekend di Magny Cours. Successivamente sono andato in Olanda per firmare il pre-contratto e poi si è arrivati all’accordo definitivo, tutto in 10 giorni! Con loro c’è un contratto per la prossima stagione con un’opzione per il 2011 ed il 2012“.

Il pilota di Stollberg ha confermato che entro l’inizio della prossima stagione sarà al 100% dal punto di vista fisico, ma già nei test di Portimao era in buona forma, abbastanza per prender coscienza della velocità della Honda CBR 1000RR. Quanto al 2010, il suo obiettivo non è, almeno a parole, il titolo mondiale.

Per me e la squadra l’intento è di conquistare diversi podi e di entrare nella top-5 di campionato. Per il titolo vedo favoriti i piloti Ducati e Yamaha, anche Max Biaggi è sempre un osso duro e penso che il mio nuovo compagno di squadra Jonathan Rea, con il quale ho già un ottimo rapporto, sia pronto per giocarsi questa opportunità“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy