Superbike: Marco Melandri “Vittoria speciale per la BMW”

Superbike: Marco Melandri “Vittoria speciale per la BMW”

Trionfa in Gara 1 a Donington, la prima per la BMW

Commenta per primo!

Una vittoria per entrare nella storia. Marco Melandri in Gara 1 a Donington Park ha consegnato a BMW Motorrad la prima affermazione nel Mondiale Superbike, a compimento di quattro anni di progetto e 87 gare senza raggiungere il massimo traguardo. Vincitore sul tracciato dell’East Midlands lo scorso anno su Yamaha, il vice-Campione del Mondo in carica si è ripetuto per un successo particolarmente significativo. “Scrivere il mio nome nella storia BMW è qualcosa di incredibile“, ha esclamato Marco Melandri. “Raggiungere la prima vittoria per un’azienda così importante è sempre difficile, ma non abbiamo mai smesso di crederci. E’ una vittoria per tutti i ragazzi di BMW Motorrad in Germania, per la squadra, per le persone ed i tifosi che mi hanno sempre supportato. Ci abbiamo sempre creduto, non potrei esser più felice di così. Oggi sono stato calmo, concentrato, sapevo che potevamo farcela e al momento giusto ho spinto al massimo. Una vittoria davvero fantastica.” In Gara 2 Marco è arrivato vicino al bis, ma il concitato finale con il conseguente contatto con il compagno di squadra Leon Haslam non gli ha consentito di siglare una doppietta senza precedenti per la BMW. “Sono deluso, ma allo stesso tempo dispiaciuto perchè era un risultato alla nostra portata. Ho provato a passare Leon, sono arrivato largo all’ultima curva, poi lì è caduto e mi ha colpito dopo il contatto con Rea. A proposito del giovane pilota nordirlandese, è stato chiaro sin dalle prime dichiarazioni in diretta televisiva. “Ha fatto tutto lui, anche a metà gara mi ha dato una sportellata. Sorpassi duri li faccio e li subisco, ma non mi sembra questo il modo di correre.” Poco più tardi sul proprio profilo Twitter (@MarcoMelandri33) ha chiarito nuovamente la propria posizione sul “fattaccio” dell’ultimo giro. “Oggi siamo stati cacciati dalla direzione gara perche volevamo chiarimenti sulla fine di gara2 quando volevano punirmi a Monza senza motivo. Io farò sempre casino, ma sono una persona corretta e leale. Capisco le gare, ma oggi il non prendere provvedimenti è stato scandaloso. Ho paura che dobbiamo vedere ancora un brutto incidente per far tornare tutti sulla terra. Chiedo regole ferree per chi fa del male“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy