Superbike: Marco Melandri “Con BMW sto vivendo un sogno”

Superbike: Marco Melandri “Con BMW sto vivendo un sogno”

Prima doppietta con BMW, ora a -21 da Biaggi

di Redazione Corsedimoto

“Correre e vincere qui mi ha ridato la gioia di vivere”. Il miglior spot per il mondiale Superbike l’ha offerto al termine di una fantastica Gara 2 Marco Melandri, artefice della prima storica affermazione BMW nella categoria ed ora della prima doppietta. In trionfo nelle due manche all’Automotodrom di Brno consentendo a BMW Motorrad di salire al comando della classifica costruttori, adesso il vice-campione del mondo in carica ha ridotto a soli 21 punti lo svantaggio da Max Biaggi in campionato. Con questo feeling con il team BMW Motorrad Motorsport e la propria S 1000 RR, per Melandri adesso nulla è impossibile… “Sto vivendo un sogno“, afferma Marco Melandri. “Nessuno ad inizio stagione si aspettava dei simili risultati: conquistare qui a Brno la nostra prima doppietta e raggiungere la quinta vittoria dell’anno è qualcosa di incredibile. Il merito è di tutta la squadra e della BMW che ha creduto in questo progetto, adesso siamo vicini alla testa della classifica piloti e al comando nella graduatoria costruttori, ma per noi non cambia nulla: pensiamo al futuro, una gara alla volta, cercando di goderci questo momento insieme a tutti i ragazzi del team“. In Gara 1 sono partito bene, ma nei primi giri ho cercato di stare calmo e restare a contatto con i primi per non pregiudicare la seconda parte della corsa. Ho commesso un paio di errori scegliendo la traiettoria sbagliata, ma una volta trovate le linee giuste ho iniziato ad attaccare. Nel finale sapevo di avere forse qualcosa in più e così ho deciso di anticipare il sorpasso decisivo per la vittoria. Nella seconda manche, allo stesso modo, non è stato facile. Mi aspettavo un calo di Tom Sykes nel finale, invece oggi ha guidato benissimo e aveva un buon passo. Ho provato a passarlo diverse volte perchè ne avevo di più, ma al primo tentativo ho commesso un errore, sono arrivato largo in una curva ed è stato difficile riprenderlo. Non sapevo cosa inventarmi e dove passarlo, per fortuna lui ha sbagliato e mi sono ritrovato in testa al momento giusto perchè sapevo di poterlo distanziare nel corso dell’ultimo giro. Qui non mi aspettavo di vincere, immaginate riuscirci due volte in una stessa giornata, è davvero incredibile!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy