Superbike Magny Cours Gara 1: Spies batte Haga

Superbike Magny Cours Gara 1: Spies batte Haga

Spies torna leader, Haga termina secondo davanti a Biaggi

Commenta per primo!

Spettacolo e tensione sul circuito transalpino di Magny Cours, nella prima gara di questo penultimo round del mondiale Superbike. Ben Spies vince una gara davvero sofferta, dopo aver condotto la gara dal primo giro, e ritorna in testa al mondiale per soli 2 punti. Lo start ha visto il pilota Yamaha World Superbike autore di una partenza missilistica, seguito da Max Biaggi, Jonathan Rea e Noriyuki Haga. L’alfiere Ten Kate riesce sin da subito a salire in seconda posizione, mentre Haga trova vita dura contro l’italiano di casa Aprilia. Si forma sin da subito un pacchetto composto da questi quattro piloti, con Spies capace di mantenere un piccolo gap sugli inseguitori senza comunque riuscire a scappare via, mentre dietro questi quattro fenomeni Michel Fabrizio con l’altra Ducati ufficiale fatica a sorpassare il pilota Stiggy Leon Haslam e perde terreno dai primi.

Al settimo giro Jonathan Rea arriva lungo alla curva Adelaide ed esce di scena, tentando il rientro in pista ma poi ritirandosi dalla gara per un probabile problema tecnico alla propria Honda Fireblade. Intanto Haga prova a sfruttare un errore di Biaggi per salire in seconda posizione, ma la potenza dell’Aprilia RSV4 permette al pilota romano di spedire al mittente l’attacco.

Con il passare dei giri “Nitronori” prova in ogni modo a passare Biaggi, rischiando il contatto in più occasioni. Ben Spies al contempo cerca di mantenere il gap con gli inseguitori inalterato, ma la sua YZF-R1 inizia visibilmente ad entrare in crisi di pneumatici. Il passo dei tre è quasi identico, sebbene Haga sembra avere qualcosa in più degli avversari. Alla diciassettesima tornata l’alfiere Ducati Xerox riesce a disfarsi di Biaggi, con quest’ultimo che si auto elimina dalla lotta il giro seguente con un lungo all’Adelaide.

Nei restanti sei giri Noriyuki Haga prova con tutto il suo talento e il suo cuore di raggiungere Spies, ma l’americano pare in grado di gestire il piccolo margine a disposizione, che scende a poco a poco col passare dei giri. All’ultimo giro, quando tutto sembra deciso, Ben Spies in totale crisi di gomme compie una piccola sbavatura che apre una piccola possibilità ad Haga per la vittoria, ma Spies riesce a chiudere in extremis e a tagliare il traguardo in prima posizione.

Max Biaggi ottiene l’ultima piazza disponibile sul podio, seguito da Michel Fabrizio con l’altra Ducati ufficiale, Leon Haslam, Carlos Checa e Yukio Kagayama, che con la Suzuki Alstare vince il duello per la settima posizione con Shane Byrne, Troy Corser e Jakub Smrz. Le uscite di scena di ben nove piloti (tra i quali Karl Muggeridge, Tom Sykes, Fonsi Nieto, Leon Camier, Jonathan Rea e Ryuichi Kiyonari) permettono a Matteo Baiocco con la Ducati Guandalini e ai due piloti del team Pedercini Luca Scassa e David Salom di terminare la gara rispettivamente in dodicesima, tredicesima e quattordicesima posizione.

HANNspree Superbike World Championship 2009
Magny Cours, Classifica Gara 1

01- Ben Spies – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – 23 giri
02- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 F09 – + 0.181
03- Max Biaggi – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 5.009
04- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 F09 – + 16.347
05- Leon Haslam – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 1000RR – + 22.622
06- Carlos Checa – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 24.948
07- Yukio Kagayama – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 27.144
08- Shane Byrne – Team Sterilgarda – Ducati 1198 RS – + 27.578
09- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 28.486
10- Jakub Smrz – Guandalini Racing – Ducati 1198 RS – + 28.716
11- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 52.680
12- Matteo Baiocco – Guandalini Racing – Ducati 1198 RS – + 1’01.372
13- Luca Scassa – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 1’05.123
14- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 1’05.483
15- David Checa – Yamaha France GMT94 Ipone – Yamaha YZF R1 – + 1’05.672
16- Roland Resch – TKR Suzuki Switzerland – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 1’29.284
17- Flavio Gentile – Honda Althea Racing – Honda CBR 1000RR – a 1 giro

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy