Superbike: Leon Haslam “Dovevo recuperare più punti”

Superbike: Leon Haslam “Dovevo recuperare più punti”

A Silverstone recupera 8 punti in classifica su Biaggi

di Redazione Corsedimoto

La missione di Leon Haslam a Silverstone era ben chiara: recuperare punti su Max Biaggi sfruttando il “fattore campo”. Partito all’attacco, Haslam come a suo solito non si è risparmiato, ma alcuni problemi di grip non gli hanno consentito di andare oltre al 3° e 4° posto nelle due gare in programma, non il massimo per il campionato.

Complessivamente penso che oggi sia stato un pò una delusione, perchè potevo e dovevo far meglio“, spiega Leon Haslam. “Quando il nostro pacchetto è perfetto so di poter lottare per la vittoria, ma quando non lo è bisogna lottare come è successo a Silverstone. In Gara 1 ho fatto una brutta partenza, ma sono riuscito a rimontare; stavo guadagnando terreno su Rea per la seconda posizione, ma avevo dei problemi al cambio e non potevo pertanto attaccarlo. Di certo il podio non è male, specie se insieme ad altri due piloti britannici.

Per la seconda manche abbiamo montato un nuovo motore, ma è cambiato ben poco, gomme comprese. Il grip era completamente diverso rispetto a Gara 1 e ho dovuto dare il massimo per restare tra i primi quattro. All’ultimo giro ho lottato con Toseland, mi ha passato, ma non volevo perdere la posizione e ci sono riuscito, anche se all’ultima curva ci siamo toccati e si è rotto il codone della mia moto e la staffa che sorregge lo scarico… per fortuna sono riuscito a restare in sella!

Tutto sommato è stata una gara difficile come la prima, ma se non altro sono felice di aver concluso davanti a Max Biaggi. Sarebbe stato meglio guadagnare più punti, ma oggi è andata così…”

Nelle due gare Leon Haslam ha recuperato 8 punti sul pilota della Aprilia, arrivando a -60 in campionato con ancora sei manche da disputarsi tra Nurburgring, Imola e Magny Cours.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy