Superbike: Leon Camier ed i giochi di squadra a Silverstone

Superbike: Leon Camier ed i giochi di squadra a Silverstone

Ammette di non aver “infastidito” Max Biaggi in Gara 1

di Redazione Corsedimoto

Già dalle riprese televisive non c’erano dubbi: domenica in Gara 1 a Silverstone Leon Camier aveva decido di assecondare i giochi di squadra Aprilia dopo il sorpasso ai danni di Max Biaggi, restituendo la quinta posizione, controllando alle sue spalle nei giri conclusivi della corsa. Un ruolo da body-guard (da 193 centimetri oltretutto…) per il campione britannico Superbike in carica che ha consentito a Biaggi di guadagnare un punticino in più per la classifica di campionato, limitando i danni in un weekend problematico per il team Aprilia Alitalia.

Leon Camier ha confermato questa prima impressione all’autorevole BikeSportNews, senza far polemica, anzi… “Max sta cercando di vincere il titolo e io non volevo ostacolarlo“, ha spiegato. “E’ nell’interesse di tutta la squadra che Max diventi campione del mondo quest’anno, ho fatto il meglio per tutti noi“.

“Shafter” si è rifatto in Gara 2 conquistando il terzo posto (secondo podio stagionale dopo Assen) partendo meglio, ritrovandosi davanti a Biaggi senza dover leggere “Switch” nella propria tabella di segnalazione dai box.

Anche grazie ai punti di Leon Camier l’Aprilia conduce con ampio margine nella classifica costruttori, 385 contro i 334 di Suzuki ed i 297 di Ducati.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy