Superbike: le condizioni di Regis Laconi dopo il tremendo crash

Superbike: le condizioni di Regis Laconi dopo il tremendo crash

Gravi le condizioni del pilota francese del team DFX Corse

Commenta per primo!

Nella prima sessione di prove della Superbike a Kyalami Regis Laconi, esperto pilota francese che già aveva avuto modo di correre sul tracciato sud africano nel 2001, è stato protagonista di un brutto volo. La situazione del portacolori DFX Corse è parsa subito “grave”, tanto che è stato immediatamente trasportato all’Ospedale più vicino. Il team di Daniele Carli ha rilasciato un primo comunicato stampa sulle sue condizioni, che noi riportiamo aspettando ulteriori aggiornamenti.

Un grave incidente per Regis Laconi all’inizio del primo turno prove libere del mattino. Il francese, appena entrato in pista, è volato in una velocissima curva a sinistra urtando violentemente la parte alta del tronco e la testa. Le condizioni del transalpino sono apparse immediatamente serie tanto che le assistenze sanitarie hanno stabilizzato il pilota sul posto trasportandolo successivamente con la massima attenzione al centro medico del tracciato. Dopo un attento controllo è stato deciso il trasferimento con elicottero al Sunninghill Hospital di Sandton per gli accertamenti del caso.

I vari esami svolti nel pomeriggio hanno evidenziato la sospetta frattura di cinque vertebre senza però lesioni al midollo. La successiva TAC, pur evidenziando un fortissimo trauma cranico, sembra aver fugato ogni complicazione di carattere neurologico. Regis Laconi muove gli arti ed al momento è in coma farmacologico. Sarà operato prima della notte per un intervento che prevede l’inserimento due placche a sostegno della colonna vertebrale al momento in sofferenza. La squadra, turbata da questa terribile caduta, si stringe intorno al proprio pilota ed augura una pronta ripresa al forte atleta transalpino.”

Insieme a loro molti piloti della Superbike hanno chiesto informazioni sulle condizioni fisiche di Regis Laconi, pilota che è stato vice-campione del mondo Superbike nel 2004 ai tempi del team ufficiale Ducati.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy