Superbike Laguna Seca Superpole: prima pole di Davies

Superbike Laguna Seca Superpole: prima pole di Davies

Davide Giugliano secondo completa l’1-2 Ducati

Commenta per primo!

Laguna Seca Chaz Davies la conosce bene. Benissimo. Quasi per caso esordì nel 2007 in MotoGP con Ducati Pramac, successivamente ben figurò nei Campionati AMA Pro Road Racing (nel 2009, classe Daytona SportBike, concluse 2° in sella ad una vetusta Aprilia RSV 1000R) e nel World Superbike, salendo sul podio in Gara 2 nel 2013 con BMW. Velocissimo nelle prove, nella decisiva “SP2” della Superpole il gallese dell’Aruba.it Racing Ducati Superbike Team con un giro spaziale in 1’22″101 si è assicurato la prima pole position in carriera nel Mondiale Superbike, la settima per la Panigale R dal 2013 ad oggi con la Ducati che festeggia un sensazionale 1-2 grazie al secondo crono di Davide Giugliano. Nella festa di Bologna e della tecnologia motociclistica italiana con la Aprilia RSV4 RF di Jordi Torres 3° a completare la prima fila, la standing ovation del pubblico di Monterey la merita doverosamente l’iridato Supersport 2011, autore di una performance fantastica testimoniata dai 196 millesimi (a Laguna Seca non ponchi) di vantaggio rispetto al teammate Davide Giugliano, notoriamente uno specialista del “time attack”.

Le due Ducati Panigale R ufficiali prenderanno pertanto il via dalla prima e dalla seconda casella nelle due gare in programma già “braccate” da un formidabile Jordi Torres, all’esordio assoluto sul tracciato californiano in grado di conquistare un posto in prima fila, inaspettatamente a scapito dei due attesi protagonisti: Tom Sykes e Jonathan Rea, a braccetto rispettivamente in quarta e quinta posizione. In termini di costanza di rendimento sul passo-gara da tenere sotto stretta osservazione, i due alfieri Kawasaki hanno pagato 4 e 7 decimi dal poleman Davies riuscendo soltanto a precedere Leon Haslam, sesto a completare la seconda fila. Aprirà la terza invece il nostro Niccolò Canepa, positivo settimo su Ducati Althea seguito da Alex Lowes (il quale ha avuto un diverbio nell’ultimo tentativo con Giugliano, reo di averlo ostacolato in piena curva 1), Sylvain Guintoli, Leon Camier (10° su MV Agusta, promosso grazie al secondo crono della SP1), David Salom e Ayrton Badovini, dodicesimo dopo il best lap di 1’23″476 ottenuto nella SP1.

Primo tra gli esclusi dalla ‘tagliola’ della “SP1” invece Matteo Baiocco, con la gomma da qualifica arrivato a soli 8 millesimi dal passaggio alla “SP2”, beffato di un soffio da un gran giro di Camier. Esordiente a Laguna Seca, il due volte Campione CIV Superbike prenderà pertanto il via dalla quinta fila affiancato, oltre che da un irriconoscibile Michael van der Mark (quindicesimo), da Leandro Mercado, a sua volta arrivato a 28 millesimi dall’accedere alla Superpole-2 nonostante la frattura della falange del secondo dito del piede sinistro, una contusione all’anca destra e una distorsione alla caviglia destra, conseguenze del rovinoso highside registratosi nel corso della seconda sessione di prove libere. “Tati” sarà in ogni caso al via delle due gare in programma domani alle 11:30 e 14:30 locali, rispettivamente le 20:30 e 23:30 italiane.

eni FIM Superbike World Championship 2015
GEICO US Round
Mazda Raceway Laguna Seca, Tissot-Superpole (SP2)

01- Chaz Davies – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R – 1’22.101
02- Davide Giugliano – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R – + 0.196
03- Jordi Torres – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 0.313
04- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.425
05- Jonathan Rea – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.753
06- Leon Haslam – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 0.890
07- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 1.155
08- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.184
09- Sylvain Guintoli – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 1.305
10- Leon Camier – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 RR – + 1.889
11- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 1.897
12- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – 2.562

La Griglia di Partenza

01- Chaz Davies – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R
02- Davide Giugliano – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R
03- Jordi Torres – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF
04- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
05- Jonathan Rea – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
06- Leon Haslam – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF
07- Niccolò Canepa – Althea Racing – Ducati Panigale R
08- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
09- Sylvain Guintoli – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
10- Leon Camier – MV Agusta Reparto Corse – MV Agusta F4 RR
11- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
12- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR
13- Matteo Baiocco – Althea Racing – Ducati Panigale R
14- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati Panigale R
15- Michael van der Mark – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP
16- Roman Ramos – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R
17- Randy De Puniet – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
18- Christophe Ponsson – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R
19- Gabor Rizmayer – BMW Team Toth – BMW S1000RR
20- Santiago Barragan – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R
21- Gianluca Vizziello – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R
22- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy