Superbike: la stagione 2011 è alle porte, tutti a Phillip Island

Superbike: la stagione 2011 è alle porte, tutti a Phillip Island

Si parte con i test per la Superbike anno 24

Commenta per primo!

Si parte! Tra oggi e domani tutti gli addetti ai lavori della Superbike prenderanno il proprio volo in direzione Melbourne, Australia. Solo un breve scalo, giusto prima di toccar con mano il tracciato di Phillip Island che, il prossimo il 27 febbraio, ospiterà la tappa inaugurale del campionato giunto alla 24° stagione nella propria storia. Quasi un quarto di secolo, 21 anni dei quali trascorsi (con la sola parentesi del 1993) a Phillip Island dove si è già in “clima Superbike”. Da domani scenderanno in pista per due supplementari giornate di prove i team Suzuki Alstare e Castrol Honda, incontrando tutti gli avversari soltanto lunedì 21 e martedì 22 febbraio per i test ufficiali Infront MotorSports a pochi giorni (quasi ore verrebbe da dire) dal semaforo verde. Trasferta anticipata per Jonathan Rea, Ruben Xaus e Michel Fabrizio, a maggior ragione per la BMW che da fine gennaio è in Australia con la formazione ufficiale, provando prima a Estern Creek e, successivamente, proprio a Phillip Island. Un vantaggio non da poco per Leon Haslam, 45 punti raccolti nel 2010 con Suzuki (con la vittoria di Gara 1), e Troy Corser, 5 vittorie all’attivo sul tracciato di casa, con la prospettiva di una BMW competitiva da subito in questa stagione della verità per tutto il progetto S1000RR. Sarà un’occasione invece per Josh Waters e Bryan Staring, campioni australiani Superbike nelle ultime due stagioni, wild card rispettivamente con Yoshimura Suzuki (#12) e Team Pedercini Kawasaki (#67). Abituati a vincere in madrepatria sul circuito di Victoria, adesso ci sarà il confronto “mondiale” portando a 23 il numero degli iscritti a Phillip Island per una stagione 2011 che, tutto sommato, è già iniziata.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy