Superbike: Jonathan Rea rinnova con Castrol Honda per il 2012

Superbike: Jonathan Rea rinnova con Castrol Honda per il 2012

Il pilota nord irlandese resta nel Mondiale Superbike

Commenta per primo!

Il rinnovo è finalmente arrivato. Dopo mesi di speculazione relativamente al suo futuro, Jonathan Rea ha prolungato il contratto che lo legherà anche nella prossima stagione al team Castrol Honda e, di conseguenza, al Mondiale Superbike. L’annuncio è arrivato attraverso una conferenza stampa organizzata al Nurburgring alla quale erano presenti Rea, Carlo Fiorani (responsabile “racing” di Honda Europe) ed il team manager Ronald Ten Kate.

Rea si è detto convinto e felice della scelta, dopo le rassicurazioni ed i piani esposti dalla casa giapponese per il 2012. “Grazie a tutti”, commenta il britannico. “Per me questo rappresenta un rinnovo della  lunga collaborazione con Honda e con Ten Kate. Sono contentissimo. Quest’anno siamo rimasti un po’ indietro rispetto agli avversari, ma dopo tante discussioni ho capito che tutti erano coscienti dei problemi. La determinazione per vincere e le motivazioni ci sono, ci saranno delle novità a livello tecnico a partire del 2012, e questo mi dà una spinta in più. L’obiettivo è quello di vincere il mondiale Superbike, sento di avere la giusta moto e la squadra per per farlo.”

Grande felicità è stata, ovviamente, espressa dal team manager Ronald Ten Kate, che potrà così contare ancora una volta sull’apporto fondamentale di un pilota di talento come Rea. “Siamo contenti di poter avere Jonathan per il quinto anno consecutivo” afferma Ten Kate. “Come lui ha detto, quest’anno è stato molto difficile e non abbiamo raggiunto gli obiettivi, ma per l’anno prossimo vogliamo tornare a lottare per il titolo mondiale”. 

Fiorani ha inoltre aggiunto che l’impegno di Honda nel Mondiale Superbike sarà massimo, come sempre, assieme con la stessa filosofia che ha contraddistinto gli ultimi anni ed, ovviamente, con la CBR 1000RR quanto a moto. Sotto l’aspetto tecnico, Fiorani ha dichiarato che Honda è in attesa si sapere se a livello regolamentare sarà possibile l’utilizzo del ride-by-wire il prossimo anno, per un eventuale uso sulla 4 cilindri giapponese.

Valerio Piccini 

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy