Superbike: Jonathan Rea “La prima fila buona ricompensa”

Superbike: Jonathan Rea “La prima fila buona ricompensa”

Ora l’obiettivo del britannico è di restare al vertice nelle due gare

Commenta per primo!

Il giovane nord-irlandese Jonathan Rea si dichiara soddisfatto del risultato ottenuto oggi in Superpole, vista la terza casella rimediata al termine della stessa. Sul veloce circuito di Brno, la sua Honda Ten Kate sembra comportarsi bene, nonostante il difficile inizio di fine settimana, e il chattering accusato nelle scorse gare sembra non voler creare problemi in questa occasione. “Johnny” è conscio di poter far bene nelle due gare di domani soprattutto nel finale, quando le gomme cominciano a calare a livello di prestazioni. La versione modificata dell’elettronica che è stata portata sul circuito ceco sembra soddisfare il britannico, che non manca di ringraziare il suo staff.

“Non posso criticare gli sforzi dei ragazzi del team questo week-end” commenta Jonathan Rea, “hanno lavorato tutti molto duramente per darmi una moto che mi permetta di competere nelle posizioni di vertice. Abbiamo dovuto combattere per arrivare lì, è ancora dura ma sappiamo che il pacchetto non è il più facile da trasferire da gara a gara. In ogni caso, abbiamo fatto dei buoni progressi con il telaio e l’elettronica sin dalla prima uscita di ieri e la prima fila è davvero una buona ricompensa.

Stiamo utilizzando un’elettronica leggermente differente questo fine settimana ed è facile dimenticarsi che ci vuole un po’ di tempo per farla lavorare nella maniera giusta. I saltellamenti non sono stati un problema qui, il che è grande, e sappiamo che possiamo ottenere un buon passo di gara quando le prestazioni delle gomme calano. Saranno due gare difficili domani, e spero di essere lì in alto al termine di entrambe.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy