Superbike: John Hopkins torna in pista a Salt Lake City

Superbike: John Hopkins torna in pista a Salt Lake City

Assente a Donington, ritrova la sua Suzuki GSX-R 1000

Commenta per primo!

Assente a Donington Park complice lo strappo muscolare dei muscoli dell’anca sinistra e la frattura del piede destro rimediate nella caduta di Gara 1 a Monza, questo fine settimana al Miller Motorsports Park John Hopkins salirà regolarmente in sella alla propria Suzuki GSX-R 1000. “Hopper”, che in carriera non ha mai corso sul tracciato dello Utah (nel 2009, infortunato, era stato sostituito in Stiggy Honda dall’amico e pluri-campione AMA Jake Zemke), cercherà di scoprire le pecualirità del tracciato nei primi turni di prove libere.

Non ho mai corso prima d’ora su questo tracciato, ma in passato ci ho fatto un giro con una macchinetta dei campi da golf!“, ricorda John Hopkins. “So che non è un circuito facile da imparare, ma nella mia carriera non ho mai avuto grossi problemi a scoprire le caratteristiche dei nuovi tracciato. Conto di imparare in fretta anche Miller, perchè ci tengo a far bene in casa.

Con il team FIXI Crescent Suzuki che ha raggiunto, grazie a Leon Camier, un apprezzabile 4° posto in Gara 2 a Donington Park, è comprensibile il rammarico per John Hopkins.

E’ stato davvero un peccato aver saltato le gare di Monza e Donington: penso sarei stato davvero competitivo. Dal mio primo test la moto è cresciuta parecchio, penso sia soltanto l’inizio per noi!“, ha concluso “Hopper”, alla sua prima stagione completa nel World Superbike.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy