Superbike Imola Qualifiche 1: Sykes 1°, si rivede la Ducati

Superbike Imola Qualifiche 1: Sykes 1°, si rivede la Ducati

Badovini 4° tra un ottimo Fabrizio, Giugliano e Melandri

di Redazione Corsedimoto

Sul passo gara più volte sotto il muro dell’1’48”, nel “time attack” a suo solito il riferimento della Superbike. Nel primo turno di qualifiche ufficiali all’Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” di Imola Tom Sykes, il più veloce già questa mattina nell’inaugurale sessione di prove libere, si è riconfermato al comando della graduatoria grazie al riferimento cronometrico di 1’47″218, sufficiente per regolare a 112/1000 Jonathan Rea, in evidenza sul tracciato dove vinse nel 2011 sempre in sella ad una Honda CBR 1000RR Fireblade preparata da Ten Kate. C’è una coppia di piloti d’Oltremanica ai vertici della classifica, ma alle loro spalle, davanti al capoclassifica di campionato Sylvain Guintoli (7°), racchiusi in pochi centesimi figura un poker di nostri portabandiera capeggiato da Michel Fabrizio, positivo 3° con la RSV4 Factory del team Red Devils Roma (e miglior pilota Aprilia) sul tracciato dove vanta trascorsi vittoriosi tra Superstock 1000 e Superbike. Il pilota capitolino torna protagonista lasciando Davide Giugliano (Aprilia Althea) in quinta piazza seguito da Marco Melandri (6°), tra di loro si rivede il rosso Ducati: la 1199 Panigale R, da questo weekend priva dell’air restrictor imposto dal regolamento FIM 2013, è quarta assoluta con un positivo Ayrton Badovini, ai vertici della graduatoria pur scontando un gap di 4/10 dalla vetta. Ayrton Badovini in evidenza con la Panigale Una buona notizia per il pilota biellese, costretti al momento ad inseguire invece Eugene Laverty (9°), Chaz Davies (11°) ed un pluri-vincitore di Imola come Carlos Checa (5 centri nelle ultime 6 presenze al Santerno), dodicesimo a 1″5 dalla vetta seguito a soli 4/1000 da Leon Haslam. Tra i quindici piloti momentaneamente ammessi alla Superpole non mancano nemmeno Jules Cluzel e Max Neukirchner, al momento fuori i nostri Federico Sandi (16°) e Vittorio Iannuzzo (18°) così come il rientrante Noriyuki Haga, 17esimo con la BMW S1000RR Feel Racing schierata dal team Grillini a 4″4 dal miglior crono di Tom Sykes. eni FIM Superbike World Championship 2013 Autodromo Internazionale “Enzo e Dino Ferrari” Imola, Classifica Qualifiche 1 01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’47.218 02- Jonathan Rea – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.112 03- Michel Fabrizio – Red Devils Roma – Aprilia RSV4 Factory – + 0.401 04- Ayrton Badovini – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 0.456 05- Davide Giugliano – Althea Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 0.486 06- Marco Melandri – BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 0.570 07- Sylvain Guintoli – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.660 08- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.929 09- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 1.098 10- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 1.450 11- Chaz Davies- BMW Motorrad GoldBet SBK Team – BMW S1000RR – + 1.479 12- Carlos Checa – Team Ducati Alstare – Ducati 1199 Panigale R – + 1.503 13- Leon Haslam – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 1.507 14- Jules Cluzel – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.932 15- Max Neukirchner – MR Racing – Ducati 1199 Panigale R – + 1.976 16- Federico Sandi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.769 17- Noriyuki Haga – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 4.452 18- Vittorio Iannuzzo – Grillini Dentalmatic SBK – BMW S1000RR – + 5.050 19- Alexander Lundh – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 5.253 Servizio Fotografico: Diego De Col

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy