Superbike Imola Prove 1: 1-2 Ducati, Davies precede Giugliano

Superbike Imola Prove 1: 1-2 Ducati, Davies precede Giugliano

Doppietta Ducati nell’inaugurale sessione di prove

Commenta per primo!

Con una “doppietta” Ducati scatta l’Italian Round del Mondiale Superbike 2015 di scena all’Autodromo Internazionale ‘Enzo e Dino Ferrari’ di Imola. Con il recente vincitore di Gara 2 al MotorLand Aragón di Alcañiz Chaz Davies ed il rientrante Davide Giugliano, l’Aruba.it Racing Ducati Superbike Team piazza le due Panigale R in cima al monitor dei tempi seguite a breve distanza dalle Kawasaki di Tom Sykes e del capoclassifica di campionato Jonathan Rea più Leon Haslam, quinto a completare una top-5 racchiusa in poco più di 7/10. Due volte secondo lo scorso anno sempre in sella ad una Panigale, Chaz Davies con l’1’48″056 conseguito allo scadere si è collocato in cima al monitor dei tempi lasciando a 219 millesimi il rientrante compagno di squadra Davide Giugliano, dopo sostanzialmente 11 settimane di sosta subito protagonista, subito deciso a recuperare il terreno perso in queste otto gare (quattro round) di forfait.

Le premesse per un weekend favorevole alla Ducati ci sono tutte, seppur con le Kawasaki ufficiali KRT “a ruota”: Tom Sykes terzo accusa 264 millesimi dalla vetta, 0″423 per il leader del Mondiale Jonathan Rea, dalle 3 vittorie all’attivo sul tracciato del Santerno comprensive della doppietta dello scorso anno. Nel novero dei protagonisti non manca Leon Haslam, quinto con la prima Aprilia RSV4 RF e l’ultimo con un distacco inferiore al 1″ dalla vetta. Un svantaggio che sale a 1″025 per un convincente David Salom, sesto su Kawasaki Pedercini, 1″6 per Ayrton Badovini su BMW Motorrad Italia a precedere un ottimo Leon Camier con una MV Agusta in crescita, l’iridato SBK in carica Sylvain Guintoli e Alex Lowes (Crescent Suzuki).

In corsa per la top-10 da sostituto dell’infortunato Nico Terol al team Althea non manca Michel Fabrizio, già 11° a precedere Michael van der Mark, Matteo Baiocco, Jordi Torres (al debutto ad Imola) e Niccolò Canepa, quindicesimo alla prima su Grillini Kawasaki a seguito del disimpegno EBR dalla categoria. Da segnalare la scivolata al primo giro di pista di Leandro Mercado, risalito successivamente in sella staccando il sedicesimo crono.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy