Superbike Imola Gara 1: Noriyuki Haga vince di forza

Superbike Imola Gara 1: Noriyuki Haga vince di forza

Accorcia drasticamente su Spies in classifica generale

Commenta per primo!

Noriyuki Haga vince gara 1 sul circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola. Il giapponese di casa Ducati Xerox è stato capace di approfittare di un’indecisione di Max Biaggi a quattro giri dalla fine, che ha aperto il campo a “Nitronori” per un finale di gara fatto di giri da record fino alla bandiera a scacchi. Il pilota nipponico riesce quindi a rispondere alle critiche di coloro che lo volevano in difficoltà visto il forcing di Ben Spies in campionato, culminato lo scorso round nello scambio al vertice. Grazie a questa monumentale performance e alla quarta posizione di un Ben Spies con evidenti problemi di messa a punto della sua YZF-1, Haga coglie un successo fondamentale che lo riporta a 6 lunghezze di distanza dall’americano.

E’ stata una prima manche carica di sorprese: a cominciare dalla partenza, nella quale un sorprendente Max Biaggi dalla seconda fila è riuscito ad avere la meglio su tutti gli avversari. Il gruppo di testa nei primi giri è composto da ben 5 piloti: Biaggi, Fabrizio, Rea, Haga e Spies, con quest’ultimo che sembra avere più problemi del dovuto di trazione e di aderenza.

Alla terza tornata esce di scena Jonathan Rea, il quale poi rientrerà in pista e sarà autore di un ottimo recupero. La restante parte di gara si è caratterizzata per i continui tentativi del duo Ducati composto da Michel Fabrizio e Noriyuki Haga, di conquistare la leadership ai danni di Max Biaggi. Ma il “Corsaro” è stato in grado, grazie ad una combinazione di staccate al limite, stabilità e potenza della sua RSV4, a rispedire al mittente gli attachi dei centauri di Borgo Panigale.

A due giri dal termine, mentre l’exploit di un Haga in testa si concretizzava, Michel Fabrizio riesce finalmente a passare Biaggi e per lui sembra fatta. Ma all’ultima variante si vede beffare dal pilota Aprilia grazie a un sorprendente sorpasso, che incornicia la prestazione del pilota romano e relega il centauro di Frascati sul gradino più basso del podio.

Il tutto mentre un Ben Spies con i remi in barca tagliava indisturbato il traguardo in quarta posizione e Ryuichi Kiyonari, protagonista in negativo della stagione Honda Ten Kate, riusciva ad avere la meglio sulla Honda Stiggy di Leon Haslam appena prima del traguardo. Settimo è Jonathan Rea, candidato per il podio nella seconda manche in programma alle 15:30.

Amarezza invece per l’uscita di scena di Marco Simoncelli al decimo giro, visto che al momento della scivolata era quinto, primo degli inseguitori, e viaggiava col passo dei primi dopo una brutta partenza. Piccolo trauma cranico invece per Makoto Tamada, il quale è stato protagonista assieme alla wild card Luca Conforti di un brutto incidente al sesto giro, per fortuna senza conseguenze gravi. Il giapponese di casa Kawasaki PBM con tutta probabilità non prenderà parte alla seconda manche. Uscite di scena eccellenti anche per Carlos Checa, Shane Byrne e Fonsi Nieto.

HANNspree Superbike World Championship 2009
Imola, Classifica Gara 1

01- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 F09 – 21 giri in
02- Max Biaggi – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 2.074
03- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 F09 – + 2.190
04- Ben Spies – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 5.438
05- Ryuichi Kiyonari – Ten Kate Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 14.470
06- Leon Haslam – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 1000RR – + 14.685
07- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 26.822
08- Jakub Smrz – Guandalini Racing – Ducati 1198 RS – + 32.694
09- Tom Sykes – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 33.817
10- Broc Parkes – Kawasaki World Superbike Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 34.801
11- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 35.286
12- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 36.442
13- Karl Muggeridge – Suzuki Alstare BRUX – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 38.698
14- Matteo Baiocco – Guandalini Racing – Ducati 1198 RS – + 42.147
15- Yukio Kagayama – Suzuki Alstare BRUX – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 46.510
16- Luca Scassa – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 46.628
17- David Checa – Yamaha France GMT94 Ipone – Yamaha YZF R1 – + 1’16.121
18- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 1’16.398

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy