Superbike Imola Gara 1: Jonathan Rea non si batte

Superbike Imola Gara 1: Jonathan Rea non si batte

Settima vittoria 2015 davanti a Sykes e Giugliano

Commenta per primo!

In una corsa “sprint” di soli sei giri dovuta all’incidente (con conseguente bandiera rossa) al primo via di David Salom nel corso del decimo giro, Jonathan Rea vince ancora e mette una seria ipoteca alla conquista del titolo mondiale. Presentatosi al via della prima “heat” con una scelta in controtendenza rispetto agli altri piloti (la specifica Pirelli di mescola più dura all’anteriore), il nordirlandese stava costruendo il decisivo attacco per il primato: nuovo record al 9° giro in 1’47″208, sorpasso per la seconda posizione su Giugliano alla “Variante Alta”, prossimo a ricongiungersi al proprio teammate Sykes in quel momento capoclassifica. La bandiera rossa ha soltanto “posticipato” questo piano, concretizzando quanto previsto al restart. Ritrovatosi secondo alle spalle di Sykes, con un giro veloce in 1’46″981 “Johnny” è stato in grado di sopravanzare “The Grinner” al terzo giro sfruttando un’incertezza del #66 all’uscita delle “Acque Minerali”

A quel punto il neo-acquisto del Kawasaki Racing Team ha dovuto soltanto controllare la reazione di Tom Sykes, autore al penultimo passaggio di un sensazionale 1’46″707, ma non abbastanza per battere il proprio compagno di squadra giunto alla settima vittoria in nove gare, la ventiduesima in carriera nel Mondiale Superbike ritrovandosi ora con 62 punti (!) di vantaggio su Leon Haslam (4° sul traguardo) in campionato. Ennesima “perla” di Rea, ancora una doppietta KRT con Tom Sykes secondo seppur battuto a precedere un combattivo Davide Giugliano, al rientro dopo 11 settimane di stop forzato sul terzo gradino del podio con la superstite Ducati Panigale R a seguito del ritiro al primo via di Chaz Davies, fuori gioco dopo un “dritto” alla “Rivazza” apparentemente per un problema tecnico.

Nel “secondo gruppo” oltre ad uno staccatissimo Leon Haslam (4°) d’orgoglio l’iridato SBK in carica Sylvain Guintoli (Pata Honda) vince la volata per il quinto posto a scapito di Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia) con Leandro Mercado (Barni Ducati) positivo settimo e tra i protagonisti del primo via. Nella top-10 spazio anche per la coppia dell’Althea Racing con Matteo Baiocco 8° e Michel Fabrizio 10°, gara anonima delle Suzuki con Alex Lowes 12° e Randy De Puniet KO al primo start così come Jordi Torres mentre non ha preso il via Niccolò Canepa fermato da una forma di gastroenterite. Alle 13:10 Gara 2.

eni FIM Superbike World Championship 2015
Italian Round
Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola, Classifica Gara 1

01- Jonathan Rea – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 6 giri in 10’43.252
02- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.482
03- Davide Giugliano – Aruba.it Racing Ducati Superbike Team – Ducati Panigale R – + 3.945
04- Leon Haslam – Aprilia Racing Team Red Devils – Aprilia RSV4 RF – + 7.455
05- Sylvain Guintoli – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 11.925
06- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia Superbike Team – BMW S1000RR – + 12.074
07- Leandro Mercado – Barni Racing Team – Ducati Panigale R – + 12.789
08- Matteo Baiocco – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 13.712
09- Michael van der Mark – Pata Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR SP – + 13.863
10- Michel Fabrizio – Althea Racing – Ducati Panigale R – + 14.637
11- Roman Ramos – Team Go Eleven – Kawasaki ZX-10R – + 16.990
12- Alex Lowes – Voltcom Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 21.123
13- Santiago Barragan – Grillini SBK Team – Kawasaki ZX-10R – + 32.443
14- Christophe Ponsson – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 32.977
15- Imre Toth – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 39.711
16- Gabor Rizmayer – BMW Team Toth – BMW S1000RR – + 40.821

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy