Superbike: i team Honda non svilupperanno la CBR C-ABS?

Superbike: i team Honda non svilupperanno la CBR C-ABS?

Anche se il regolamento tecnico lo consente

Commenta per primo!

Il regolamento sì, lo consente. La moto, sigla SC59, è stata addirittura già omologata lo scorso mese di gennaio. Eppure non sembra esserci particolare interesse da parte dei team Honda del Mondiale Superbike, Ten Kate in primis, di sviluppare la CBR 1000RR C-ABS per l’immediato futuro. Doverosa premessa: cosa significa “C-ABS”? Si tratta di una versione, regolarmente in vendita e sul listino Honda da oltre 1 anno, della Fireblade dotata di un ABS (sistema antibloccaggio dei freni) studiato anche per un utilizzo in pista che, a detta di tutti, offre comunque un buon feeling anche per piloti professionisti, senza penalizzare più di tanto il proprio stile di guida.

La CBR “C-ABS” è già stata omologata presso le sedi opportune FIM, ma non pare aver riscontrato un grande successo da parte dei team presenti. Adottarlo significa rivedere completamente il proprio pacchetto da un punto di vista dell’elettronica, e per queste ragioni (oltre che, inevitabilmente, per qualche kilo di peso in più) si è preferito non prenderlo in esame almeno per il 2010.

Va detto che una Honda CBR 1000RR C-ABS ha già vinto in Superbike: si tratta della Fireblade preparata dal team Holzhauer per l’IDM Superbike, che ha debuttato nell’ultima prova della stagione 2009 a Hockenheim vincendo una delle due manche in programma con Martin Bauer.

Il team Holzhauer, che ha recentemente ingaggiato Karl Muggeridge, ha assicurato che svilupperà il progetto anche nel 2010, complice l’interesse mostrato dalla Honda stessa: a Hockenheim erano infatti presenti alcuni responsabili di Honda Europe e della casa madre arrivati direttamente dal Giappone!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy