Superbike Donington Superpole: Tom Sykes, pole e record

Superbike Donington Superpole: Tom Sykes, pole e record

Prima fila per Melandri e Biaggi, Checa 9°

Commenta per primo!

Dopo un solo round di pausa, il Kawasaki Racing Team torna al vertice nel sabato di Superpole grazie alla magistrale prova di Tom Sykes, autore di un pazzesco 1’27.716 che gli vale la quarta pole position su cinque gare in questa stagione, la sesta affermazione in questo frangente nella carriera e la 25esima per Kawasaki, oltre al nuovo record sul giro della pista del Derbyshire. “The Grinner” come sappiamo, è perfetto interprete di questo tracciato, come testimonia il secondo posto del 2008  in gara 1 come wild-card, schierato dal team Rizla Suzuki.

Ad affiancare il pilota di Huddersfield in prima fila domani troveremo i due piloti BMW Motorrad Motorsport Leon Haslam e Marco Melandri (velocissimo con gomma da gara) ed il leader della classifica Max Biaggi (Aprilia Racing Team), bravissimo ad ottenere il miglior risultato possibile dopo due giornate non certo semplici per il “Corsaro” e per i piloti Aprilia in generale. Quinto posto e prima casella della seconda fila per Sylvain Guintoli (Team Effenbert – Liberty Racing Ducati), a precedere Jonathan Rea (Honda World Superbike), Leon Camier (FIXI Crescent Suzuki) ed il compagno di squadra Jakub Smrz.

Delusione invece per Carlos Checa (Ducati Althea), in difficoltà con gomma da tempo e costretto a fare tutto il possibile  montando coperture da gara. Stesso discorso per i due piloti BMW Motorrad Italia GoldBet Ayrton Badovini e Michel Fabrizio, rispettivamente decimo ed undicesimo e seguiti da un anonimo Eugene Laverty (Aprilia Racing Team). I quattro piloti che non sono riusciti a superare la prima mini-sessione sono stati, in ordine di qualificazione, Davide Giugliano (Ducati Althea), tredicesimo, Niccolò Canepa (Red Devils Roma Ducati), Maxime Berger (Team Effenbert – Liberty Racing Ducati) e Chaz Davies (ParkinGO MTC Aprilia).

Superpole 1 – Marco Melandri (1’28.233)

Come spesso avviene, il primo a scendere in pista, per godere di strada libera, è Jonathan Rea, ma è Melandri a salire negli istanti iniziali in testa alla classifica con un tempo di 1’28.323. Dietro il ravennate si piazza Tom Sykes mentre Jonathan Rea risale fino alla terza posizione con poco meno di otto minuti ancora a disposizione. A cinque minuti dal termine quasi tutti i piloti nella virtuale top-12 sono ai box, tranne quelli in bilico tra qualificazione ed eliminazione. Risale dal fondo Ayrton Badovini che conquista una provvisoria ottava posizione, continuando a spingere nel giro seguente senza però riuscire a migliorarsi. Smrz decide di montare una gomma da tempo e risale fino al secondo posto. Melandri conclude al vertice della classifica con il primo tempo fatto segnare nel turno, con gomma da gara davanti proprio a Smrz, Sykes Rea e Checa. Eliminati Giugliano, Canepa, Berger e Davies.

Superpole 2 – Leon Haslam (1’28.032)

Tempo di gomma da Superpole per quasi tutti i piloti, tranne Melandri, Badovini ed i due piloti Aprilia Biaggi e Laverty. E’ Haslam però a staccare il riferimento cronometrico di 1’28.032, nuovo record del circuito, al quale si avvicina pericolosamente Jakub Smrz, fermatosi a soli 5 millesimi dal crono dell’inglese. Melandri è terzo con gomma da gara a precedere Sykes. La battaglia in pista è furibonda per gli ultimi quattro posti disponibili per l’accesso al turno successivo, l’ultimo di questa Superpole. Il quinto posto lo conquista Biaggi davanti a Rea, Guintoli e Camier. Fuori a sorpresa Checa, che ha preferito la gomma da gara, assieme a Badovini, Fabrizio e Laverty.

Superpole 3 – Tom Sykes (1’27.716)

Tutti in pista con le gomme da qualifica, Melandri compreso. Tom Sykes scopre da subito le carte e stacca un incredibile crono di 1’27.716, facendo a pezzi il precedente record della pista e scendendo per la prima volta assoluta per la Superbike sotto il muro del minuto e ventotto secondi. Dietro di lui a tre decimi c’è Leon Haslam, davanti al compagno di squadra Melandri, a Guintoli e Biaggi. Il “Corsaro” riesce a recuperare una posizione e ad ottenere l’ultima casella della prima fila, davanti proprio al francese, a Rea, Camier e Smrz.

eni FIM Superbike World Championship 2012
Donington Park, Classifica Tissot-Superpole (SP3)

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 1’27.716
02- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.148
03- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.461
04- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 0.624
05- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 0.704
06- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 0.830
07- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.835
08- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 1.069

La Griglia di Partenza

01- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
02- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR
03- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR
04- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
05- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198
06- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR
07- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
08- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198
09- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198
10- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR
11- Michel Fabrizio – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR
12- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory
13- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1198
14- Niccolò Canepa – Red Devils Roma – Ducati 1198
15- Maxime Berger – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198
16- Chaz Davies – ParkinGO MTC Racing – Aprilia RSV4 Factory
17- Hiroshi Aoyama – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR
18- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R
19- Peter Hickman – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000
20- Lorenzo Zanetti – PATA Racing Team – Ducati 1198
21- Mark Aitchison – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR
22- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 2.800
23- Gary Mason – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy